Australian Open, clamorosa uscita di scena di Djokovic contro Istomin

Il numero due al mondo cade in maniera inattesa contro l'uzbeko Denis Istomin, che la spunta al quinto set dopo quasi cinque ore di gioco.

Australian Open, clamorosa uscita di scena di Djokovic contro Istomin
Novak Djokovic, eliminato al secondo turno degli Australian Open. Photo by: Theo Karanikos/Tennis Australia

Al termine di quattro ore e quarantotto minuti di gioco, Novak Djokovic è eliminato dagli Australian Open 2017, torneo di cui era campione uscente. Il fuoriclasse serbo è stato infatti sconfitto a sorpresa al secondo turno dall'uzbeko Denis Istomin, con il punteggio di 7-6 5-7 2-6 7-6 6-4. Si tratta di un'uscita di scena clamorosa per Djokovic, fino a pochi mesi fa autentica macchina da guerra, da oggi ripiombato invece nelle difficoltà e nei fantasmi della seconda parte del 2016. 

Novak Djokovic oggi sulla Rod Laver Arena. Photo by: Theo Karanikos/Tennis Australia

Il primo game sulla Rod Laver Arena è indicativo delle condizioni del numero due al mondo, costretto a salvare ben sei palle break in sedici minuti. Istomin risponde colpo su colpo da fondo, lasciando subito intendere di voler trasformare il match in una battaglia. Il naturale epilogo del primo set è dunque il tie-break, dove uno sciagurato Nole spreca un vantaggio di 4-1, capitolando poi per 10-8, ed è dunque costretto a rincorrere dopo un'ora e ventisette minuti di tennis. L'uzbeko prende coraggio, continua a servire con percentuali altissime, e va vicino al vantaggio di due parziali a zero, ma un Djokovic sull'orlo del baratro annulla due palle break delicatissime, per poi riemergere nel finale del secondo set, vinto per sette games a cinque. Istomin comincia a sembrare stanco dopo tre ore di tennis durissimo, e molla la presa nel parziale successivo, in cui il più blasonato rivale vola subito via, per poi chiudere con lo score di 6-2.

Denis Istomin in azione. Photo by: Theo Karanikos/Tennis Australia

Per Djokovic la rimonta è quasi completata, ma all'inizio del quarto set il serbo accusa un ulteriore passaggio a vuoto, con l'uzbeko che va avanti di un break, nonostante la fatica accumulata e qualche problema di crampi che lo accompagna durante i cambi campo. Nole non molla, annulla un set point, rientra in carreggiata e si issa in qualche modo al tie-break, ancora una volta giocato male. Istomin non perdona, e con un ace allunga la sfida al quinto. Quando ormai è buio sulla Rod Laver Arena, prende il via il set decisivo, ed è nuovamente l'uzbeko a trovare il break a inizio parziale, in un match diventato improvvisamente un psicodramma per il sette volte vincitore del torneo. Mentre la grande sorpresa si sta per materializzare, Djokovic prova a ribellarsi alla sconfitta, ma Istomin è glaciale al servizio, chiudendo una maratona inattesa per 6-4. Al prossimo turno l'uzbeko, numero 117 del mondo, incontrerà lo spagnolo Carreno Busta, testa di serie numero trenta, in una parte di tabellone ora aperta a diversi candidati, tra cui il bulgaro Grigor Dimitrov. 

Esultanza di IstominPhoto by: Theo Karanikos/Tennis Australia. 

Istomin - Djokovic (2) 7-6(8) 5-7 2-6 7-6(5) 6-4