Australian Open, Andreas Seppi batte anche Darcis e vola agli ottavi

L'altoatesino rimonta un set di svantaggio contro il belga Steve Darcis, si aggiudica due tie-break e approda tra i migliori sedici a Melbourne. Prossimo avversario Stan Wawrinka.

Australian Open, Andreas Seppi batte anche Darcis e vola agli ottavi
Andreas Seppi agli Australian Open. Ben Solomon/Tennis Australia

Dopo aver sconfitto in rimonta al quinto l'idolo di casa Nick Kyrgios, Andreas Seppi si ripete al terzo turno degli Australian Open 2017, superando il belga Steve Darcis in quattro set con lo score di 4-6 6-4 7-6 7-6. Per l'azzurro, numero 89 del ranking Atp, si tratta della terza volta tra i primi sedici a Melbourne: in ottavi di finale affronterà lo svizzero Stan Wawrinka, testa di serie numero quattro del seeding, che oggi ha superato il serbo Viktor Troicki. 

Avvio equilibrato sul campo numero tre tra Seppi e Darcis, entrambi non teste di serie e con la chance di agguantare la seconda settimana nel primo torneo dello Slam della stagione. E' l'italiano a sciupare per primo l'occasione di togliere la battuta all'avversario, che viceversa non si fa pregare nel settimo game, convertendo una palla break con un dritto lungolinea che sblocca la parità. Come ormai abitudine, Seppi ci mette un po' a carburare, si salva ancora nel turno di servizio successivo, ma non può evitare che il belga si aggiudichi il primo set, chiuso alla battuta con un ace con lo score di 6-4. Il match non decolla nemmeno nel secondo parziale, anche per via di un fastidioso vento che sembra influenzare i due giocatori. Il punteggio segue così i servizi fino al 5-4 in favore dell'azzurro, con Darcis costretto a battere per rimanere nel set. Decimo game che risulta però fatale al piccolo ed esperto belga, che si inceppa e sostanzialmente regala il secondo parziale a Seppi con almeno un paio di errori non forzati. 1-1 e match livellato che riparte dal terzo set. 

L'altoatesino approfitta dell'inerzia a suo favore per salire 2-0, ma qui si smarrisce clamorosamente concedendo un parziale di quattro giochi al rivale. Ancora una volta, in un momento chiave dell'incontro, Darcis si incarta da solo, tremando sul 5-4 e servizio, e rimettendo dunque in carreggiata un Seppi di certo non trascendentale. Si giunge dunque al tie-break, dove il belga crolla clamorosamente, sbagliando di tutto e di più e perdendo i primi sei punti del gioco decisivo: Seppi ha dunque altrettanti set-point, converte il secondo e si porta avanti 2-1. Nel quarto parziale il giocatore italiano si ritrova nuovamente avanti di un break, con la complicità di un Darcis ancora in stato confusionale per quanto accaduto pochi minuti prima. Ma, come già verificatosi nel terzo set, Seppi si fa rimontare dal rivale nell'ottavo game. Riecco dunque la parità a quota quattro giochi, che si prolunga fino al sei pari, per un altro tie-break. In questa circostanza è l'azzurro ad apparire maggiormente in difficoltà, ma nel momento chiave Andreas trova un paio di punti importanti di dritto, che lo conducono sul 6-2, con quattro match point a disposizione. Basta il primo, perchè Darcis sbaglia per un'ultima volta, arrendendosi dopo poco più di tre ore di tennis a un Seppi solido ma non spettacolare, che agli ottavi proverà un altro colpaccio contro Wawrinka. 

Darcis - Seppi 6-4 4-6 6-7(1) 6-7(2)