Fed Cup, Italia - Slovacchia: si riparte dall'uno a uno

Alle 13, il primo singolare. Errani e Cepelova inaugurano la seconda e ultima giornata.

Fed Cup, Italia - Slovacchia: si riparte dall'uno a uno
Fed Cup, Italia - Slovacchia: si riparte dall'uno a uno

Un alone di incertezza sorvola il rosso di Forlì. Non decolla la nuova Italia di Tathiana Garbin. La Fed Cup si conferma competizione difficile, che trascende classifica e sensazioni. La Slovacchia tiene testa alle azzurre e la prima giornata, al tramonto, non segnala vinti e vincitori. Equilibrio assoluto, un punto per parte. Il primo urlo è azzurro, Francesca Schiavone non si scompone, regala un ruggito da veterana, stordisce una Schmiedlova in evidente ritardo e spinge avanti l'Italia. Qualche minuto per entrare in via definitiva nell'incontro, poi una scossa decisiva. Scappa Francesca, spiega tennis, dirige le operazioni, detta ritmo e colpi. 63 61, timidi sorrisi colorano gli spalti. Impressione di superiorità che trova conferma poco dopo, quando la Errani alza la trincea difensiva e attende l'errore di una Sramkova acerba. Parziale azzurro, due doppi falli a certificare la confusione slovacca. L'abbrivio del secondo segna però un punto di rottura, la Sramkova spara a tutto braccio, briglie sciolte e pallina in campo, bordate che piegano via via la difesa della Errani, estrema. Sara evidenzia un'eccessiva paura, è in costante difetto pallina alla mano e capitola così, sia nel secondo che nel terzo. Il carattere d'acciaio non basta, è parità, la Slovacchia ci inchioda sull'uno a uno. 

La risalita nelle nobili sfere della racchetta passa quindi da una seconda giornata di altro profilo. Tocca alla Errani, subito. Si parte prima, alle 13, con Sarita opposta alla Cepelova, ieri ai box per problemi allo stomaco. Due i precedenti in carriera tra le due atlete, numeri che danno fiducia a una Errani da mesi in cerca di continuità e partita. Nel 2012, in Canada, la vittoria in due rapidi parziali della tennista bolognese. Più interessante il confronto recente a Charleston. Terra, come a Forlì, nel 2015, 63 76, sempre in favore di Sara Errani. A seguire, Francesca Schiavone. Duello generazionale, il primo in carriera, con la Sramkova, dritto potente e nulla da perdere. Match interessante. In chiusura l'eventuale doppio, le giovanissime Paolini e Trevisan da una parte, la veterana Hantuchova, con la Sramkova, dall'altra. 

I risultati 

Schiavone - Schmiedlova 63 61 

Sramkova - Errani 26 63 64 

Il programma

Errani - Cepelova dalle 13 

Schiavone - Sramkova 

World Group I, la situazione

World Group II, la situazione