Wimbledon 2017, il tabellone femminile: la parte bassa

Azarenka, Kvitova e Lisicki, è qui la sorpresa? Da valutare le condizioni della Konta.

Wimbledon 2017, il tabellone femminile: la parte bassa
Wimbledon 2017, il tabellone femminile: la parte bassa - Foto: Wimbledon Twitter

Kerber e Karolina Pliskova a gestire - almeno sulla carta - la parte alta, Halep e Svitolina a controllare il secondo settore. I numeri, però, non rispecchiano il momento, perché in tante puntano ad inserirsi in un contesto indefinito. Petra Kvitova ha assaporato, a Birmingham, il dolce calice del successo, ora, senza pressione, può definitivamente archiviare il passato, fatto di fatica e graduale recupero. Il torneo della ceca si apre con la Larsson, secondo turno con Brengle o Hogenkamp, cambio di passo con la Garcia. Tocca alla quarta tornata svelare le reali possibilità di Petra, perché sulla sua strada può esserci Johanna Konta, protagonista della stagione sull'erba, ma fermata da un problema fisico ad Eastbourne. La britannica - 1T con la Vekic - intravede un possibile terzo turno con la nostra Vinci (Kr.Pliskova all'esordio). 

Da Petra Kvitova a Vika Azarenka. Campionessa, come la ceca, di ritorno. Poche partite, la condizione non può essere ottimale, ma la carica agonistica può oscurare naturali difficoltà. Primo turno frizzante col talento Bellis, Vesnina come spauracchio di secondo turno, poi Sevastova. L'eventuale ottavo di finale con la Halep - seconda testa di serie ma meno devastante sull'erba - è il punto di volta. La rumena trova una qualificata, al terzo turno Suarez o Bouchard (confronto tra le due in apertura di torneo). 

Foto: Wimbledon
Foto: Wimbledon Twitter

Sabine Lisicki non è, per ovvi motivi, testa di serie, ma può ribaltare le gerarchie, complicare il percorso di Dominika Cibulkova. La tedesca deve però prestare attenzione alla Konjuh - 1T - e non farsi sorprendere da Broady o Begu. La slovacca, invece, parte con la Petkovic, anche qui qualche insidia. Chi riesce ad emergere in questa fase, ha la possibilità di approdare ai quarti, prima un ultimo step, presumibilmente con Venus Williams (1T con la Mertens).

Elina Svitolina prende confidenza con il torneo londinese con la Barty, la Schiavone ha l'arsenale per creare qualche grattacapo all'ucraina (Francesca deve prima battere la Minella), il terzo turno probabile con la Lucic non è poi semplice. Ottavo con Ostapenko - la giovane lettone deve crescere molto sul verde - o Keys, può trovare nuova linfa a Wimbledon. Camila Giorgi è la scheggia impazzita. Tortuoso percorso, Cornet e poi la citata Keys, ha però colpi fuori dal comune. 

I probabili quarti della parte alta 

Cibulkova (V.Williams) - Svitolina 

Konta (Kvitova) - Halep (Azarenka)