Davis Cup, il programma di semifinali e spareggi

Belgio-Australia e Francia-Serbia per un posto in finale. Otto le sfide playoffs per conquistare o mantenere il World Group.

Il week-end successivo alla fine degli US Open di New York, ultimo torneo stagionale dello Slam, è tradizionalmente dedicato alla Coppa Davis. Quattro le squadre ancora in corsa per conquistare la mitica insalatiera (Belgio, Australia, Francia e Serbia), mentre saranno sedici le nazionali in campo da venerdì per mantenere o agguantare un posto nel World Group, nei classici playoffs che possono mandarti in paradiso o lasciarti in Purgatorio. 

In semifinale, ecco Belgio contro Australia e Francia contro Serbia. La prima semi si svolgerà sulla terra rossa indoor del Palais 12 di Bruxelles, con David Goffin e Steve Darcis a guidare i padroni di casa contro gli aussies di capitan Lleyton Hewitt, che riavranno tra le loro fila l'imprevedibile quanto talentuoso Nick Kyrgios. A disposizione anche Jordan Thompson, il redivivo Thanasi Kokkinakis e il doppista John Peers, mentre dall'altra parte Johan Van Herck potrà contare su Ruben Bemelmans e Arthur De Greef. Australiani favoriti, ma la superficie sorride ai belgi. Terra rossa indoor che verrà utilizzata anche dalla Francia di Yannick Noah, allo Stade Pierre Mauroy di Lille, contro una Serbia depotenziata dal forfait di Novak Djokovic, fuori causa fino al 2018 per recuperare da un infortunio al gomito. Gli ospiti del capitano giocatore Nenad Zimonjic (doppista) si affideranno quindi a Dusan Lajovic, Laslo Djere e Filip Krajinovic, per tentare un'impresa che appare impossibile, contro una Francia che dovrebbe schierare come singolaristi Jo-Wilfried Tsonga e Lucas Pouille, mentre la collaudata coppia formata da Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut (già qualificata per il Master di fine anno) disputerà il doppio. Questi dunque gli accoppiamenti della semifinale, in attesa dei sorteggi di domani che stabiliranno l'ordine di gioco: 

Belgio - Australia (Palais 12, Bruxelles, terra rossa indoor). 

Francia - Serbia (Stade Pierre Mauroy, Lille, terra rossa indoor). 

Interessanti anche i playoffs, con diverse nazionali di prestigio e tradizioni impegnate a guadagnarsi un posto nel World Group del prossimo anno. Argentina, vincitrice dell'ultima edizione, in Kazakhstan, senza Juan Martìn Del Potro, fresco semifinalista a Flushing Meadows, Croazia in Colombia con Marin Cilic (ma senza Borna Coric, ancora in rotta con la sua rappresentativa), Svizzera, orfana di Federer e Wawrinka, in casa con la Bielorussa, e Canada (out Milos Raonic, ma c'è Denis Shapovalov) a Edmonton contro l'India, le sfide più intriganti. Senza dimenticare la Germania, priva dei fratelli Zverev, in Portogallo, il Giappone, orfano di Kei Nishikori, a Osaka contro il Brasile, oltre a Repubblica Ceca e Russia (con i giovani Kachanov, Rublev e Medvedev), di scena rispettivamente in Olanda e Ungheria. Gli accoppiamenti degli spareggi 2017: 

Kazakhstan - Argentina (National Tennis Centre, Astana, veloce indoor).

Colombia - Croazia (Plaza de Toros La Santamaria, Bogotà, terra rossa outdoor). 

Svizzera - Bielorussa (Swiss Tennis Arena, Biel, veloce indoor). 

Olanda - Repubblica Ceca (Sportcampus Zuiderpark, The Hague, terra rossa indoor). 

Portogallo - Germania (Centro de Tenis do Jamor, Oeiras/Lisbona, terra rossa outdoor). 

Giappone - Brasile (Utsubo Tennis Center, Osaka, cemento outdoor). 

Ungheria - Russia (Kopaszi Dam, Budapest, terra rossa outdoor). 

Canada - India (Northlands Coliseum, Edmonton, veloce indoor).