Atp Shanghai, Tsonga beffa Nadal ed è in finale

E' Jo-Wilfried Tsonga ad uscire vincitore da una battaglia durata tre set e due ore e un quarto di gioco. Nadal si ferma sul più bello, a un passo dalla seconda finale in sette giorni contro Novak Djokovic.

Atp Shanghai, Tsonga beffa Nadal ed è in finale
Atp Shanghai, Tsonga beffa Nadal ed è in finale

Si conclude con un risultato a sorpresa la prima semifinale (quella della parte bassa del tabellone) del Master 1000 di Shanghai. Jo-Wilfried Tsonga sconfigge infatti a sorpresa in tre set (6-4 0-6 7-5) Rafa Nadal e si conquista l'accesso alla finalissima di domani, dove incontrerà il numero uno del mondo Novak Djokovic, che ha spazzato via anche lo scozzese Andy Murray in questa sua strepitosa stagione. Per il francese si tratta di una vittoria pesantissima anche in chiave Masters di Londra, mentre per il mancino di Manacor è l'ennesima beffa di un'annata mai così deludente.

E' dunque Tsonga ad approfittare del vuoto lasciato da Roger Federer nell'ultimo spicchio del seeding cinese, riuscendo ad issarsi fino a una finale impronosticabile con Nole Djokovic. Il primo set si apre con il transalpino ben centrato al servizio, mentre Rafa torna ad esprimere un tennis poco incisivo, con il diritto che fatica a superare la metà campo. Dopo aver annullato ben tre palle break, Nadal cede finalmente la battuta a uno Tsonga particolarmente aggressivo, bravo ad evitare l'immediato controbreak con due vincenti, uno di diritto e uno al servizio. Il parziale si chiude quindi 6-4 per il francese, ma l'inizio del secondo set lascia intravedere immediatamente un cambio di direzione dell'incontro. Lo spagnolo comincia infatti ad essere più ficcante nei colpi di rimbalzo, ritrova fiducia e approfitta anche di un calo atletico e psicologico dell'avversario, che mette in mostra la versione più fallosa di sè, sparacchiando fuori e in mezzo alle rete diritti senza senso. Nadal pareggia dunque i conti con un 6-0 che sembra preludere ad un altro assolo nel parziale decisivo, ma Tsonga supera il lungo momento di sbandamento e si rimette in carreggiata.

La partita si fa sempre più avvincente, anche perchè adesso entrambi i giocatori esprimono contemporaneamente un tennis di ottimo livello. Rafa è strepitoso nell'annullare tre palle break consecutive sull'1-1, e il transalpino è a sua volta bravo nel rimanere concentrato nonostante le chanches non capitalizzate e la ripassata subita nel secondo set. I due danno vita a una splendida battaglia sul centrale di Shanghai, che sembra destinata a chiudersi con un tie-break, ma sul 5-6 e servizio Nadal concede al rivale un'altra occasione: con un brutto doppio fallo manda a match point Tsonga, che converte immediatamente nel punto successivo con un passante di diritto che Rafa non può controllare. Finisce qui, 6-4 0-6 7-5 in due e ore e un quarto di gara, in favore del francese, che giocherà a sorpresa e contro pronostico la finale di domani contro un Djokovic finora perfetto. Per Nadal si tratta di una delusione inattesa, dopo due settimane in cui aveva mostrato miglioramenti evidenti rispetto al gioco espresso per tutto il corso della stagione.