ATP Brisbane: Federer porta a lezione Thiem, è finale con Raonic

Prestazione sontuosa dello svizzero. Thiem accenna una reazione nel secondo set, ma si arrende a Roger in un'ora di gioco.

ATP Brisbane: Federer porta a lezione Thiem, è finale con Raonic
ATP Brisbane: Federer porta a lezione Thiem, è finale con Raonic

Roger Federer supera in due set - 61 64 - l'austriaco Dominic Thiem e si qualifica per la finale dell'ATP 250 di Brisbane. Un incrocio d'eleganza che premia il maggiore in grado, ma non respinge l'aspirante campione. Tennis gradevole, il pubblico della Pat Rafter Arena spinge Roger, ma applaude il rampante Thiem. Poca partita - se non nella parte iniziale del secondo set - con Federer che sfrutta la vena al servizio per costringere Thiem a gara di rincorsa. L'austriaco si batte, ma non può godere dei medesimi vantaggi di Roger e deve rintuzzare palle rapide e profonde che disinnescano il suo gioco naturale. Costretto sul filo del limite, Thiem esagera e incappa in gratuiti che proiettano Federer alla rapida chiusura. Il futuro sorride al 22enne, il presente porta ancora il marchio di Roger.

Federer è il primo a servire e l'alba dell'incontro consegna all'elvetico un avversario improntato all'offesa. Thiem spara a tutto braccio e sveglia Roger fin dal 15 d'avvio. Lo svizzero chiede aiuto alla prima e mette a referto il primo gioco. La partita ha un primo momento chiave nel secondo game. Federer attacca con il consueto taglio e mette la volée di rovescio, a seguire schiaccia Thiem con una serie di accelerazioni che sfiancano l'austriaco, costretto a giocarsi il punto lontano dalla linea di fondo. La risposta profonda sancisce un gioco perfetto e porta al primo break. L'allungo di Federer non conosce sosta, il n.1 del seeding tiene agevolmente la battuta e mette nuovamente spalle al muro Thiem. Dominic spinge con la seconda, ma non trova il campo, doppio fallo e 40. Un saggio del talento di Thiem nel quinto gioco. Esplode un passante di rovescio che infila la discesa a rete di Federer. La reazione di Roger è glaciale, ace. 50. 61 il parziale, con Federer che tiene a 15 l'ultimo turno in battuta.  

L'incontro sembra seguire una linea ormai definita. Federer ha un'altra occasione di rottura in apertura di secondo. Passante velenoso e Thiem non riesce a giocare la volée. Doppio fallo e 10 Roger. La reazione di Thiem nel momento peggiore di Federer. Un piccolo calo al servizio e l'austriaco intravede un bagliore di luce. Dominic disegna uno splendido lob, poi trova il passante. Un dritto a uscire si adagia sulla riga e chiude i giochi. 11, Thiem al suo massimo livello. L'intensità diminuisce, chi è al servizio riesce a gestire gli scambi e il set fila via fino al 33, con Roger che - a zero - impatta. Lo scatto dello svizzero nel settimo game. Federer vola 0-30, Thiem cade in un doppio fallo pesante e concede due palle break. 15-40. Rovescio in rete sull'ennesima risposta di Federer. 43. Torna a graffiare il n.3 del mondo. Federer si sposta sul dritto e lascia partita una fucilata che sibila la riga di fondo. Con l'ace certifica il vantaggio, 53. Thiem mostra carattere, resiste in un interminabile nono gioco, in cui Roger ha la prima palla match - passante incrociato di dritto non impossibile - e allunga la partita. Al servizio, Federer spegne le ultime speranze di Thiem. Prime in serie, ace a uscire. Finale n.136. 61 64.  

Nell'ultimo atto, Federer trova il canadese Milos Raonic. Doppio tie-break vincente contro Bernard Tomic.