Atp Miami, Seppi si lascia incantare da Dolgopolov

Fuori anche l'ultimo azzurro rimasto in tabellone. L'altoatesino eliminato dall'ucraino Dolgopolov con il punteggio di 6-4 6-4.

Atp Miami, Seppi si lascia incantare da Dolgopolov
Andreas Seppi durante il match con Dolgopolov

Si chiude al secondo turno l'avventura di Andreas Seppi nel Master 1000 di Miami edizione 2016. L'altoatesino, ultimo italiano rimasto in tabellone, è stato infatti eliminato in due set dall'ucraino Alexandr Dolgopolov, testa di serie numero ventisette del seeding del torneo che si disputa sul cemento del Sud della Florida. Per Seppi si tratta della quarta sconfitta in altrettanti scontri diretti con Dolgopolov, in un match che avrebbe potuto prendere un'altra direzione e chiudersi al terzo set. 6-4 6-4 invece lo score in favore di Dolgo, trovatosi sotto per 4-1 (con doppio break) nel secondo parziale ma in grado di incantare il pubblico di Miami con le sue giocate imprevidibili e di mettere poi a segno un parziale di cinque giochi a zero che ha chiuso la partita.

Dopo la netta vittoria all'esordio contro Donald Young, Andreas Seppi si presenta da sfavorito nel match che lo vede opposto a Dolgopolov, contro cui ha una record negativo di tre sconfitte su tre. L'azzurro ha immediatamente l'occasione di strappare il servizio all'avversario in apertura, ma la spreca malamente, ed è quindi l'ucraino ad ottenere il primo break della partita. La testa di serie numero 27 di Miami è però molto falloso - come d'abitudine - e restituisce il favore in un primo set che si fa via via più equilibrato. A sparigliare le carte è però il maggior tasso tecnico dell'ucraino, a suo agio sul cemento all'aperto, che prima si salva sul 4-4, e poi toglie la battuta a Seppi giocando un gran game in risposta, tra lob e rovesci vincenti. L'italiano non si fa però demoralizzare da un primo set perso in volata per 6-4 dopo quarantacinque minuti e, da diesel qual è, torna prepotentemente alla carica nel secondo parziale, nel quale sale addirittura sul 4-1 con doppio break, ipotecando l'allungamento della contesa al terzo set. Seppi non ha però fatto i conti con l'estro del suo rivale, che si porta sul 2-4 recuperando uno dei due break persi e poi infila un parziale micidiale che stende l'azzurro, completamente in confusione e in balia degli eventi. Dolgopolov non si guarda dunque più indietro e chiude il match con un doppio 6-4 in un'ora e mezza di gioco, qualificandosi così per il terzo turno di Key Biscayne, dove troverà ad attenderlo il giapponese Kei Nishikori, testa di serie numero sei del tabellone del secondo Master 1000 stagionale.

Seppi - Dolgopolov (27) 4-6 4-6