ATP - Miami: Dimitrov - Murray il piatto forte, Dolgopolov insidia Nishikori

Ennesima prova di maturità per il bulgaro, il talento ucraino attende il nipponico.

ATP - Miami: Dimitrov - Murray il piatto forte, Dolgopolov insidia Nishikori
Andy Murray - Source: Mike Ehrmann/Getty Images North America

Il torneo maschile regala, nella giornata odierna, gli incontri di terzo turno relativi alla parte bassa del tabellone. L'incontro di maggior interesse sul Campo Centrale. Qui, Andy Murray scende in campo con Grigor Dimitrov, un talento come il bulgaro va a sbattere su un ribattitore straordinario come il britannico. Per Dimitrov, l'occasione - non la prima - per mostrare continuità ad alto livello. Il tempo corre veloce e l'etichetta di eterna promessa rischia di farsi scomoda. Due ore e quaranta per piegare Delbonis, non un biglietto da visita confortante per Grigor. Dimitrov è sotto 6-2 nei confronti diretti, con Murray che vanta nel carniere due vittorie nella stagione in archivio. A un passo dalla sconfitta Andy a Cincinnati. Affermazione di rimonta, 75 al terzo. 

Di altro tenore il confronto tra Monfils e Cuevas. Il francese ha sì due vittorie all'attivo con Cuevas, ma l'uruguaiano è in ottima condizione. In questo scorcio di 2016, titoli a San Paolo e Rio. 

Sock - Raonic è la partita in programma nella sessione serale. 6-1 Raonic al momento, con Sock reduce da sei battute d'arresto consecutive con il colosso canadese. 

Per esteti l'apertura sul Grandstand. Dolgopolov, dopo le mirabili soluzioni con Andreas Seppi, sfida il nipponico Nishikori. Due interpreti di qualità, a spostare l'ago della bilancia la maggior compattezza di Kei. Le lune alterne di Dolgo rischiano di indirizzare la contesa. 

Bautista Agut - Tsonga è rivincita dell'incontro di Auckland. Semifinale, 64 al terzo Bautista, prima W con Tsonga. 

Smyczek rappresenta una cartolina a sorpresa - una delle tante - a Miami. Il successo con Isner - 76 al terzo - nobilita il cammino del qualificato americano, atteso da Kyrgios (lezione a Baghdatis nel turno precedente). Intreccio inedito quello tra Dzumhur e Kukushkin. Cammino atipico per entrambi: Dzumhur è all'appuntamento dopo il ritiro sul 30 del terzo di Nadal, Kukushkin grazie alla resa di Bellucci all'alba del terzo set. 

Ultimo match sull'uno, con Mannarino (vittoria con Querrey) e Kuznetsov (ok con Wawrinka) a giocarsi un posto negli ottavi. 

Campo Centrale 

Dimitrov - Murray 

Monfils - Cuevas 

Sock - Raonic 

Grandstand 

Nishikori - Dolgopolov 

Bautista Agut - Tsonga 

Kyrgios - Smyczek

Dzumhur - Kukushkin

Campo n.1

Mannarino - Kuznetsov