Atp Miami, Thiem fa sudare Djokovic. Dimitrov out, bene Nishikori e Raonic

Il numero uno al mondo concede quindici palle break a Thiem ma riesce comunque a chiudere in due set. Dimitrov delude contro Monfils, avanzano ai quarti Nishikori, Raonic e Kyrgios.

Atp Miami, Thiem fa sudare Djokovic. Dimitrov out, bene Nishikori e Raonic
Novak Djokovic sul centrale di Key Biscayne

Si sono disputati nella giornata di ieri tutti gli ottavi di finale del Master 1000 di Miami, con il tabellone di Crandon Park che è dunque ora allineato ai quarti. A inizio sessione diurna Tomas Berdych ha avuto la meglio in tre set su Richard Gasquet, mentre David Goffin ha fatto molta meno fatica nello sbarazzarsi del lucky loser argentino Horacio Zeballos. Non c'è stata storia nel derby transalpino giocato tra Gilles Simon e Lucas Pouille, con il primo a infliggere una lezione durissima al più giovane connazionale, capace di raccogliere un solo game in meno di un'ora di gioco. 
 

Il match più atteso era però senza dubbio quello tra il numero uno al mondo Novak Djokovic e l'astro nascente del tennis internazionale Dominic Thiem. Sul centrale di Crandon Park l'austriaco ha messo più volte alle corde il serbo che ha concesso ben quindici palle break in due set, riuscendo però ad annullarne quattordici. Djokovic, incamerato a fatica il primo parziale con il punteggio di 6-4, si è poi portato avanti di un break anche nel secondo salvo farsi immediatamente rimontare da un Thiem mai domo. Sul tre pari del secondo set, il giovane Dominic è però incappato in un turno di servizio sciagurato, che ha ridato il vantaggio perduto al Djoker, costretto tuttavia agli straordinari per chiudere il match nell'ultimo infinito game, durato oltre otto minuti e caratterizzato da palle break in serie per l'austriaco. Alla fine il risultato dice 6-3 6-4 in favore di Nole in un'ora e cinquanta di tennis, ma non racconta dell'estremo equilibrio di una partita che gli appassionati sperano di rivedere in altre occasioni. Chi ha invece fallito la prova del nome è stato il bulgaro Grigor Dimitrov, giustiziere di Andy Murray il giorno precedente, ma sconfitto ieri in rimonta dal francese Gael Monfils. Avanzano ai quarti senza troppi affanni anche il giapponese Kei Nishikori, che doma per 6-2 6-4 il regolarista spagnolo Bautista Agut, e il canadese Milos Raonic, che annichilisce il bosniaco Dzumhur lasciandogli solo tre games in cinquaquattro minuti di gioco. Si ferma in ottavi anche la corsa del sorprendente russo Kuznetsov, eliminato da Nick Kyrgios con lo score di 7-6 6-3. Ecco di seguito nel dettaglio i risultati degli ottavi di finale di Key Biscayne. 

Djokovic (1) - Thiem (14) 6-3 6-4

Gasquet (10) - Berdych (7) 4-6 6-3 5-7

Zeballos - Goffin (15) 5-7 3-6

Simon (18) - Pouille 6-0 6-1

Dzumhur - Raonic (12) 0-6 3-6

Kyrgios (24) - Kuznetsov 7-6(3) 6-3

Nishikori (6) - Bautista Agut (17) 6-2 6-4

Monfils (16) - Dimitrov (26) 6-7(5) 6-3 6-3

Oggi sono in programma i quarti di finale della parte alta del seeding. Sul centrale di Crandon Park, non prima delle 21 ora italiana, David Goffin sfida Gilles Simon (un solo precedente, vinto dal francese lo scorso anno sull'erba del Queen's), mentre in sessione serale tornerà in campo Novak Djokovic, opposto a Tomas Berdych (22-2 lo score in favore del serbo, che si è aggiudicato gli ultimi nove incontri).