Monte-Carlo Rolex Masters 2016, il secondo finalista è Monfils

Gael Monfils domina la seconda semifinale di Monte-Carlo contro il connazionale Tsonga, sconfitto con il punteggio di 6-3 6-1. Domani atto conclusivo del torneo contro Rafa Nadal.

Monte-Carlo Rolex Masters 2016, il secondo finalista è Monfils
Gael Monfils nel derby contro Tsonga. Fonte: Twitter

Andamento opposto per le due semifinali disputatesi oggi pomeriggio nel Master 1000 di Monte-Carlo edizione 2016. Se la sfida tra Rafa Nadal e Andy Murray si è conclusa dopo quasi tre ore di gioco (vittoria del maiorchino in tre set), non ha al contrario avuto storia il derby francese tra Jo-Wilfried Tsonga e Gael Monfils, con quest'ultimo vincitore con il netto punteggio di 6-1 6-3 in poco più di un'ora di tennis. Prosegue dunque il buon inizio di stagione di Monfils, che dopo aver ottenuto risultati interessanti agli Australian Open e sul cemento americano di Indian Wells e Miami, giunge ora all'atto conclusivo del primo vero torneo su terra rossa dell'anno. La testa di serie numero tredici del tabellone monegasco è stato abile e fortunato nell'approfittare delle premature sconfitte di Djokovic e Federer, e si giocherà dunque domani la finale di Monte-Carlo contro il favoritissimo Nadal.

Il primo set si apre con Tsonga clamorosamente sotto tono, scarico fisicamente e mentalmente. Come nelle sue giornate peggiori, il numero otto del seeding sparacchia malamente da fondo campo e commette un altissimo numero di errori gratuiti, mentre il servizio si rivela un'arma a doppio taglio. Non sorprende dunque che sia Monfils a incamerare il primo parziale con il netto score di 6-1, senza fare nulla di trascendentale, ma assecondando il prolungato sbandamento del connazionale. In trentuno minuti Tsonga è dunque già costretto a una difficile rimonta, si salva in qualche modo portandosi sull'1-1 nel secondo set, ma poco dopo perde ancora una volta la battuta, con Monfils che si invola sul 4-1. Qui Jo ha quantomeno un sussulto d'orgoglio, recuperando il break di svantaggio con un mini-parziale di due giochi consecutivi. Neanche il tempo di rianimare il pubblico del centrale di Monte-Carlo che però Monfils torna prepotentemente davanti: altro break per il 5-3 e servizio tenuto senza difficoltà per accedere alla finale di domani, dove ad attenderlo c'è Rafa Nadal, vittorioso in rimonta su un Murray che sembrava averlo stordito nel primo set. Il bilancio delle sfide in carriera è tutto dalla parte del mancino spagnolo, che si è aggiudicato ben undici dei tredici incontri disputatisi nel circuito maggiore dal 2005 in poi, senza mai perdere un match sulla terra rossa.

Monfils (13) - Tsonga (8) 6-1 6-3