Us Open - Del Potro e Mattek-Sands wild card, 7 azzurri impegnati nelle qualificazioni

Il gigante di Tandil e la neo vincitrice del doppio misto alle olimpiadi entrano nel tabellone principale. Italiani, cade Vanni. Il derby va a Fabbiano.

Us Open - Del Potro e Mattek-Sands wild card, 7 azzurri impegnati nelle qualificazioni
Us Open - Del Potro e Mattek-Sands wild card, 7 azzurri impegnati nelle qualificazioni

Gli US Open entrano nel vivo. Il torneo statunitense infiamma i motori mettendo sul piatto la lotteria dei turni di qualificazione. Sette italiani al via, pronti a raggiungere un sogno.

Cinque di loro sono già scesi in campo per il primo turno. Testa a testa sfortunato tra Thomas Fabbiano e Andrea Arnaboldi. Match strano, emozionante e palpitante. Trionfa 6-4 il pugliese al terzo set dopo aver perso pesantemente il primo parziale 6-1. Al secondo turno, sfida Yannik Reuter. Niente da fare, invece, per Luca Vanni, eliminato dal colombiano Alejandro Gonzalez. Parziale di 6-3 6-4 che pone fine al sogno main draw, già raggiunto dal tennista aretino sia al Roland Garros che a Wimbledon. L'ultimo match di giornata a tinte binco/rosse e verdi lo ha giocato Lorenzo Giustino. Al classe '91, opposto a Renzo Olivo, è riuscito il colpaccio ed ha chiuso le ostilità con il parziale di 7-6 6-3. Il prossimo avversario incarna il nome di Di Wu, N°178 atp.

Nella notte italiana, ha impugnato la racchetta Federico Gaio. Resa al terzo di fronte all'americano Novikov. Nella giornata di oggi, scenderanno in campo Napolitano e Giannessi.

Risultati

Lorenzo Giustino b. (7) Renzo Olivo  7-6(5) 6-3
(8) Thomas Fabbiano  b. Andrea Arnaboldi  1-6 6-1 6-4
Alejandro Gonzalez b. Luca Vanni 6-4 6-3

Denis Novikov (USA) - Federio Gaio 7-6 5-7 6-2

Programma

Alessandro Giannessi (ITA) vs Ramkumar Ramanathan (IND)
Stefano Napolitano (ITA) vs (2) Konstantin Kravchuk (RUS)               

Sul fronte Wild Card, buone notizie per Juan Martin Del Potro e Bethanie Mattek-Sands. I due entreranno a far parte del tabellone principale e potranno essere delle vere e proprie mine vaganti.