Atp Parigi-Bercy, Cilic elimina Djokovic. Raonic batte Tsonga e spedisce Thiem a Londra

Il serbo, sconfitto da Cilic, a un passo dal cedere la prima posizione nel ranking mondiale ad Andy Murray. Raonic batte Tsonga e regala il Master a Thiem. Anche John Isner in semifinale.

Atp Parigi-Bercy, Cilic elimina Djokovic. Raonic batte Tsonga e spedisce Thiem a Londra
Marin Cilic e Novak Djokovic. PHOTO : CORINNE DUBREUIL / FFT

Due i grandi verdetti dei quarti di finale del Master 1000 di Parigi-Bercy edizione 2016. Il primo è che Andy Murray è a un passo dal diventare il nuovo numero uno del ranking Atp, scalzando così Novak Djokovic dopo decine di settimane di dominio incontrastato. Allo scozzese - vincitore oggi sul solito sciagurato Berdych - basterà infatti battere domani Milos Raonic in semifinale per sedersi sul trono della prima posizione mondiale e presentarsi così da numero uno alle Finals di Londra. Finals a cui non prenderanno parte nè Berdych, nè Jo-Wilfried Tsonga, sconfitto in tarda serata proprio dal canadese Raonic. A conquistare l'ottavo posto utile per il Master della O2 Arena è dunque l'austriaco Dominic Thiem, alla sua prima partecipazione al torneo dei magnifici otto.

In apertura di giornata Novak Djokovic aveva intanto confermato tutte le sue attuali difficoltà, perdendo abbastanza nettamente da un Marin Cilic in un gran momento di forma. 6-4 7-6 lo score in favore del croato, che domani si giocherà l'accesso in finale contro l'americano John Isner, uscito vincitore dal derby a stelle e strisce con il connazionale Jack Sock (Cilic che contro Isner non ha mai perso in carriera). Per certi versi clamorosa la sconfitta di Tomas Berdych contro Andy Murray: il ceco, positivo per tutto il primo parziale, è riuscito nell'impresa di farsi rimontare un vantaggio di 6-1 in un tie-break che alla fine ha visto prevalere il britannico. Secondo set con Murray a lungo avanti nel punteggio, ma anche con una nuova occasione per Berdych di allungare la partita: puntualmente sprecata, perchè ancora una volta il ceco si è fatto bruciare in volata. Per l'allievo di Ivan Lendl ci sarà domani il dodicesimo confronto in carriera (precedenti 8-3) con il canadese Milos Raonic, solido e concreto contro l'ultimo francese rimasto in corsa Jo-Wilfried Tsonga. Quella tra Murray e Raonic sarà la sesta sfida del 2016: le prime cinque (Melbourne, Montecarlo, Queen's, Wimbledon e Cincinnati) le ha vinte tutte il britannico. I risultati: 

Djokovic (1) - Cilic (9) 4-6 6-7(2)

Isner - Sock 7-6(6) 4-6 6-4

Tsonga (11) - Raonic (4) 2-6 6-7(4)

Berdych (7) - Murray (2) 6-7(9) 5-7