Us Open 2017 - Thiem vuole gli ottavi, Del Potro cerca l'impresa

L'austriaco contro Mannarino per avanzare così come l'argentino, che dovrà sudare tanto per battere Bautista Agut. Interessante Goffin-Monfils, occhio anche a Dolgopolov che affronta Troicki.

Us Open 2017 - Thiem vuole gli ottavi, Del Potro cerca l'impresa
Us Open 2017 - Thiem vuole gli ottavi, Del Potro cerca l'impresa

Roger Federer e Rafael Nadal monopolizzeranno l'Arthur Ashe Stadium per quanto riguarda il programma odierno nel tabellone maschile dell'edizione 2017 degli Us Open. Degli impegni dello svizzero e del maiorchino, opposti rispettivamente a Feliciano Lopez e a Leonardo Mayer, abbiamo già parlato, pertanto in questa nostra consueta presentazione ci occuperemo degli altri sei incontri in programma tra la serata e la notte italiana, e al termine dei quali verrà completato il quadro degli ottavi di finale, dopo che nella giornata appena trascorsa è stato definito l'elenco degli incontri relativi alla parte bassa di tabellone. E a cercare la qualificazione al quarto turno in quel di Flushing Meadows ci sta seriamente pensando Dominic Thiem, una delle poche reali alternative rimaste a quella che sembra essere una vera e propria egemonia tra il fenomeno di Basilea e l'uomo venuto da Manacor. Non sarà un terzo turno morbido per l'austriaco, che sarà opposto ad un osso duro come Adrian Mannarino, il francese che sta disputando delle belle partite e che ora si presenta di fronte ad un esame molto difficile da superare. Ma qualora dovesse riuscirci, si aprirebbero per lui delle belle prospettive.

E se la sfida tra Thiem e Mannarino aprirà il programma del Louis Armstrong Stadium, a fare da terzo match ci penserà quello tra David Goffin e Gael Monfils. Una sfida molto interessante, se non altro perchè oppone due stili di gioco diversi tra loro: più metodico e solido quello del belga, che parte leggermente favorito, più atletico e ricco di sprazzi di talento purissimo quello del transalpino, il quale sembra voler sfruttare questo Us Open per cercare di fare quel salto di qualità che ormai da tanti, troppi anni ci si aspetta da un elemento delle sue qualità e caratteristiche. Tuttavia, il numero 9 del seeding non vuole di certo fare sconti. Davvero interessante anche il match del Grandstand tra Roberto Bautista Agut e Juan Martin Del Potro. Il ranking e il seeding di Flushing Meadows favoriscono e non poco il solido giocatore spagnolo, ma l'aria di New York da sempre rende particolarmente frizzante il colosso di Tandil, il quale sente la possibilità di fare un gran torneo e utilizzerà le sue doti migliori per avere ragione sul numero 11 del main draw.

Ad aprire il programma proprio sul Grandstand ci penseranno invece Viktor Troicki e Alexandr Dolgopolov. Bravissimo è stato finora il giocatore ucraino ad aprirsi uno squarcio di tabellone importante, dopo aver sconfitto al secondo turno Tomas Berdych, portandosi avanti e dimostrando di vivere finalmente un periodo di forma positivo e che ci auguriamo che possa durare nel tempo, vista la sfortuna che lo ha accompagnato nelle ultime stagioni. Dall'altra parte, invece, il serbo ha approfittato di un paio di eliminazioni eccellenti per andare a giocarsi un posto agli ottavi di finale, anche se questa sera è assai complicato. Sul Court 17, ad aprire le danze saranno Philipp Kohlschreiber e John Millman. E se nel caso dell'esperto giocatore tedesco ci si poteva aspettare che la sua presenza al terzo turno fosse quasi un must, ecco che l'australiano classe 1989 sta finalmente trovando un exploit che gli consentise di spiccare, anche grazie alla vittoria su Kyrgios all'esordio. Partita che potrebbe essere molto più equilibrata del previsto, considerando la solidità con cui ha giocato il giocatore di Brisbane. Chiudiamo con la sfida tra Damir Dzumhur e Andrey Rublev. Il bosniaco ha dimostrato di essere molto a proprio agio con il cemento americano, il russo non vuole fermarsi dopo i grandi progressi fatti nelle ultime settimane.