Atp Chengdu, Thiem fuori all'esordio. A Shenzhen si salva Zverev

L'austriaco sorpreso dall'argentino Pella, fuori anche Rublev. A Shenzen Sasha Zverev batte all'ultimo respiro Darcis, mentre va k.o. il fratello Mischa.

Atp Chengdu, Thiem fuori all'esordio. A Shenzhen si salva Zverev
Alexander Zverev oggi a Shenzhen. Fonte: ShenzhenOpen

Disastrosa uscita di scena per la testa di serie numero uno dell'Atp 250 di Chengdu, torneo in preparazione a quelli di Pechino e Shanghai che si disputa sul cemento outdoor. Dominic Thiem, l'austriaco che guardava tutti dall'alto in basso del tabellone cinese, è stato infatti battuto all'esordio dall'argentino Guido Pella. Thiem ha lottato ma ha ceduto il primo set al tie-break contro un avversario alla sua portata, poi è calato ulteriormente nel parziale successivo, perso con lo score di 6-4. Pessima prova anche per il giovane russo Andrey Rublev, reduce dai quarti di finale degli US Open, e qui numero quattro del seeding, spazzato via 6-2 6-1 dal giocatore di Taipei Yen-Hsun Lu. Successo invece in rimonta per il veterano cipriota Marcos Baghdatis, contro il vincitore del torneo di Metz, il tedesco Peter Gojowczyk, mentre il giovane americano Taylor Fritz la spunta al terzo sul georgiano Nikoloz Basilashvili. Domani i quarti di finale. I risultati: 

Thiem (1) - Pella 6-7(6) 4-6 

Fritz (Q) - Basilashvili 6-3 3-6 6-1

Rublev (4) - Lu 2-6 1-6

Baghdatis - Gojowczyk 5-7 6-3 6-2

Debutto complicato anche per Alexander Zverev a Shenzhen, altra località cinese in cui è in corso di svolgimento un torneo Atp 250 sul cemento. Il ventenne tedesco ha rischiato di andare k.o. contro il belga Steve Daric. Sotto di un set, Sascha si è salvato ricorrendo a due tie-break consecutivi, entrambi vinti per sette punti a cinque. Fuori invece il fratello Mischa, numero tre del seeding, battuto al terzo dall'israeliano Dudi Sela. Ai quarti anche Alexandr Dolgopolov, che ha fatto suo in due parziale il derby tutto ucraino contro il connazionale Sergiy Stakhovsky, e il fresco vincitore del torneo di San Pietroburgo (a spese di Fabio Fognini), il bosniaco Damir Dzumhur, che ha regolato senza troppe difficoltà il qualificato slovacco Lucas Lacko. I risultati: 

A. Zverev (1) - Darcis 4-6 7-6(5) 7-6(5) 

Lacko (Q) - Dzumhur (6) 4-6 3-6

M. Zverev (3) - Sela 3-6 7-5 2-6

Stakhovsky - Dolgopolov (5) 6-7(5) 4-6