Atp Stoccolma, Fognini si arrende a Dimitrov. Le semifinali di Mosca e Anversa

Il bulgaro piega l'azzurro in due set ed è in finale con del Potro. Ad Anversa occasione per Tsonga, a Mosca per Dzumhur.

Atp Stoccolma, Fognini si arrende a Dimitrov. Le semifinali di Mosca e Anversa
Grigor Dimitrov e Fabio Fognini. Fonte: Stockholm Open/Facebook

Si conclude in semifinale la corsa di Fabio Fognini all'Atp 250 di Stoccolma, torneo che si disputa sul veloce indoor della capitale svedese. Il tennista ligure, testa di serie numero sei, si è arreso infatti oggi al numero uno del seeding, il bulgaro Grigor Dimitrov, vincitore con lo score di 6-3 7-6. Partenza lenta di Fognini, capace però di lottare alla pari nel secondo set, fino al tie-break, perso con il punteggio di sette punti a due. Dimitrov si aggiudica così il quarto confronto sui sue disputati con Fognini, e domani attende in finale il detentore del titolo dello scorso anno, l'argentino Juan Martin Del Potro, che ha rimontato al terzo set (vittoria al tie-break) lo spagnolo Fernando Verdasco. Tra il bulgaro e il gigante di Tandil ci sono sette precedenti, cinque vinti da Del Potro, che però ha perso gli ultimi due, quest'anno, sul cemento di Cincinnati e di Pechino.

Dimitrov (1) - Fognini (6) 6-3 7-6(2) 

Del Potro (4) - Verdasco (8) 6-7(4) 6-4 7-6(1)

Ad Anversa, altro torneo 250 sul veloce indoor, il primo a raggiungere la finale di domani è il francese Jo-Wilfried Tsonga, testa di serie numero due del seeding, che supera con un doppio 6-3 il sorprendente belga Ruben Bemelmans. Finalista della parte alta del tabellone invece l'argentino Diego Schwartzman, che piega il giovane greco Tsitsipas, ieri giustiziere dell'idolo di casa David Goffin, con lo score di 6-3 7-5. Quella di domani sarà la prima sfida in carriera tra Schwartzman e Tsonga: l'argentino va a caccia del secondo titolo Atp dopo quello di Istanbul 2016, mentre il transalpino vuole alzare al cielo il suo quarto trofeo stagionale, dopo quelli di Lione, Marsiglia e Rotterdam, il sedicesimo complessivo. 

Tsitsipas (Q) - Schwartzman (4) 3-6 5-7

Bemelmans - Tsonga (2) 3-6 3-6

A Mosca è ancora in finale il bosniaco Damir Dzumhur, che si aggiudica il derby con il suo connazionale Mirza Basic, proveniente dalle qualificazioni. Match a due facce, con Dzumhur a dominare il primo set, vinto con lo score di 6-0, e poi costretto al tie-break del secondo, portato a casa per undici punti a nove. Cade invece la testa di serie numero tre, la più alta rimasta in tabellone, rappresentata dal francese Adrian Mannarino, sconfitto in rimonta dal sorprendente lituano Ricardas Berankis, numero 169 del ranking Atp (tre precedenti con Dzumhur, due dei quali favorevoli al giocatore baltico).

Basic (Q) - Dzumhur (6) 0-6 6-7(9) 

Mannarino (3) - Berankis 6-3 4-6 1-6