Spazio Challenger - Granollers in back to back, Seppi trionfa nella terra di Kyrgios

Due Challenger andati in scena nella settimana che precede lo Slam; Granollers vince il 2° torneo in altrettante settimane, ottimo acuto di Seppi

Spazio Challenger - Granollers in back to back, Seppi trionfa nella terra di Kyrgios
Fonte: Fotomontaggio Vavel | Simone Cappelli.

Come ogni lunedì, Vavel Italia torna a far luce sul mondo Challenger raccontando l'andamento dei tornei appena conclusi. Per questa settimana - eccezionalmente - un solo recap, dove analizzeremo i trionfi di Granollers e Seppi rispettivamente a Bangkok e Canberra

Challenger Bangkok ($50.000)

Nella capitale thailandese prende vita il Bangkok Open 2018, Challenger da $50.000 che fa seguito al KPN Academy-Usierra Bangkok Open, torneo andato in onda nella stessa città la settimana precedente. L'Italia si presenta ai nastri di partenza con tre tennisti al seguito: Cipolla, Viola - TDS N°8 - e Bega. La TDS N°1 è Marcel Granollers - a caccia della doppietta, unico top 200 nel main draw - mentre sotto spunta il connazionale Enrique Lopez Perez, TDS N°2. Marcel ha benzina, è in salute ed il suo tennis è nettamente superiore rispetto alla concorrenza: fa a brandelli la WC Wattanakul, spazza via Cipolla prima di superare Takahashi - TDS N°4 - e Zapata Miralles, agguantando la finale. Sotto, Lopez Perez lo imita, con qualche difficoltà in più; nulla da fare per Chen, Bega cede in due set, Viola lo fa sudare ai QF costringendolo al tie-break nel 2°. Maratona con Moraing - TDS N°6 - in SF, con la contesa che si risolve solo al tie-break del 3°. Lopez Perez va avanti anche nell'atto finale, ma subisce il prepotente rientro di Granollers: 62 ed addirittura 60 nei due successivi set.

Challenger Canberra ($75.000)

Nella capitale australiana, nonché città più popolosa, nasce l'East Hotel Canberra Challenger, Challenger da $75.000. Al via un plotone di top 100, vogliosi di testare condizioni climatiche e campi. La TDS N°1 è Dudi Sela, padrone della parte alta. Sotto, spunta Florian Mayer, TDS N°1. Un solo italiano, Andreas Seppi, che parte con la casacca N°7. L'israeliano parte con piede errato, perdendo nettamente all'esordio: perde il tie-break del 1°, crolla 61 nel 2°. A farsi strada è Marton Fucsovics, estroso ungherese TDS N°6; si fa beffe di Jaziri, supera agilmente Li e Grenier prima di lottare contro Janvier e vincere la contesa al 3°, staccando il pass per la finale. Mayer, invece, supera due turni - Watanuki, Mitchell - ma sbatte contro lo scoglio Estrella Burgos - TDS N°6 - che lo estromette dal torneo con un deciso 63 al 3°. Lo stesso dominicano affronta in SF Seppi - chirurgico nel superare Marterer, Pasha, e la TDS N°3 Garcia-Lopez - subendo un perentorio doppio 62 che lascia poco spazio ai commenti. In finale, Seppi perde il 1° ma poi sciorina un 64 63 che lo porta al trionfo finale. E' l'ottavo titolo in carriera.