WTA - Miami: fuori la Kvitova, bene Radwanska, Williams e Halep

La Makarova rientra nel primo set e elimina la ceca. Radwanska e Halep senza problemi, Serena alterna.

WTA - Miami: fuori la Kvitova, bene Radwanska, Williams e Halep
Serena Williams  (Source: Clive Brunskill/Getty Images North America)

Nel sabato di Miami una vittima illustre. Petra Kvitova - testa di serie n.8 del torneo - apre la giornata nel pomeriggio italiano, di fronte alla potente ceca la russa Makarova. Pronostico all'apparenza scritto, primi giochi a confermare l'assunto, con la Kvitova che annulla palla break in apertura e scappa poi sul 41. La Makarova entra in punta di piedi nel match, comincia a muovere la Kvitova, con il supporto del servizio si difende meglio e riesce a rientrare. Finale in equilibrio, la Makarova si salva nell'ottavo gioco e sfonda poi usufruendo di qualche gratuito di troppo di Petra. La Kvitova prova ad alternare le soluzioni - mostra qualche palla corta in avvio di secondo - ma capitola ancora al quinto gioco. La Makarova difende il break e chiude la partita. 64 64. 

Di altro "peso" la performance di Agnieszka Radwanska. La polacca affronta la Brengle e deve controllare, nei giochi d'avvio, l'impetuoso incedere dell'americana. La Brengle ha colpi potenti e grande corsa, nei primi giochi riesce a disimpegnarsi a dovere e a strappare la battuta ad Aga che si ritrova sotto per 31. Un dritto a uscire, potente e preciso, riporta la contesa sui binari naturali, con la Brengle a rincorrere e la Radwanska a dipingere. Cinque giochi consecutivi, 63. Nel secondo, musica che si ripete, Aga è di un livello superiore. 

Prosegue la marcia di Serena Williams. La n.1 al mondo, opposta alla kazaka Zarina Diyas, mantiene le chiavi dell'incontro, ma evidenzia qualche pericoloso passaggio a vuoto. Serena litiga con la battuta nel primo, dal 53 subisce il ritorno della Diyas e serve un'ulteriore sgasata per evitare pericolosi ribaltoni. Break e 75 di rabbia. Nel secondo, la Williams esce di prepotenza, 40 in una manciata di minuti, con la Diyas che sembra all'angolo, contata. Stacca la spina Serena e arrivano tre giochi Diyas in un battito di ciglia. Il finale è ancora della statunitense, ma per vincere il titolo serve condotta più lineare. 

Nelle altre partite in programma, Timea Bacsinszky si impone in due sulla serba Ivanovic - 75 64 - mentre Simona Halep consegue un'affermazione importante in termini di fiducia con la teutonica Goerges. Kuznetsova stoppa Garcia al tie-break del terzo. Svitolina rimonta e batte Wozniacki.  

I risultati

SINGLES - THIRD ROUND
[5] Simona Halep (ROU) d Julia Goerges (GER) | 6 - 4 | 6 - 1 |  
[WC] Heather Watson (GBR) d Yanina Wickmayer (BEL) | 3 - 6 | 7 - 5 | 6 - 3 |
[19] Timea Bacsinszky (SUI) d [16] Ana Ivanovic (SRB) | 7 - 5 | 6 - 4 |  
[3] Agnieszka Radwanska (POL) d Madison Brengle (USA) | 6 - 3 | 6 - 2 |  
[1] Serena Williams (USA) d Zarina Diyas (KAZ) | 7 - 5 | 6 - 3 |  
[15] Svetlana Kuznetsova (RUS) d Caroline Garcia (FRA) | 4 - 6 | 6 - 2 | 7 - 6 (6) | 
[30] Ekaterina Makarova (RUS) d [8] Petra Kvitova (CZE) | 6 - 4 | 6 - 4 |

(12) Svitolina (UCR) d (23) Wozniacki (DEN) | 5 - 7 | 6 - 4 | 7 - 6 (1) |