WTA - Miami, avanti Kerber e Azarenka. Esce Roberta Vinci

La Kerber concede il primo set, rientra e coglie il ritiro della Bertens. Vika surclassa la Linette, Roberta, non perfetta, si arrende a un'ottima Keys.

WTA - Miami, avanti Kerber e Azarenka. Esce Roberta Vinci
Angelique Kerber in azione (Source: Matthew Stockman/Getty Images North America)

Roberta Vinci si ferma al terzo turno. A Miami, la tennista italiana, pronta ad un nuovo passo avanti nella classifica WTA, si arrende in due set a Madison Keys. L'americana chiude con periodico 64, grazie a un servizio di alto profilo - 84% con la prima nel set d'apertura, 78% nel secondo - e a un'ottima prova complessiva, mentre l'azzurra appare, a tratti, fisicamente in riserva. Manca quel pizzico di brillantezza utile a respingere la forza della Keys. Roberta si aggrappa all'orgoglio, rinvia la caduta sotto 35 nel secondo, salva match-point, ma deve infine capitolare. Bell'immagine in chiusura, con le due sorridenti al centro del campo. 

Non sbaglia invece Vika Azarenka. La bielorussa travolge la polacca Linette 63 60. C'è partita sostanzialmente per una manciata di minuti. Le avvisaglie sono chiare, il peso di palla di Victoria è differente, bordate di dritto e di rovescio che disegnano il campo. Qualche problema in battuta - 4 doppi falli nel solo primo set - frena la fuga, con Azarenka che, stizzita, si rivolge all'angolo. Questione di tempo, perché il punteggio diventa via via più severo. 

Angelique Kerber parte male con la qualificata Bertens, infila la miseria di quattro 15 con la prima nel set iniziale e si ritrova sotto, nettamente. L'16 risveglia però la teutonica, di altro profilo è infatti il proseguo della partita. Cresce in modo esponenziale Angelique, impatta e parte forte anche nel parziale decisivo. Qui il ritiro della Bertens, sul 30 Kerber.  

Garbine Muguruza sovrasta, nella notte italiana, Nicole Gibbs, mentre due sono le tenniste romene che avanzano al quarto turno. Monica Niculescu batte, piuttosto nettamente, Coco Vandeweghe, mentre Irina Camelia Begu supera 64 al terzo Kr.Pliskova

Dura un set l'incontro tra Timea Babos e la wild card nipponica Naomi Osaka. La magiara si prende, per 75, il primo parziale e decolla poi, senza patemi, nel secondo. Infine, Johanna Konta. Il match con la Vesnina regala equilibrio e spettacolo, la russa recupera un break di svantaggio nel terzo, rischia addirittura di allungare, prima dell'epilogo al tie-break. La Konta ritrova però le chiavi della partita e domina il prolungamento sette punti a tre. 

Risultati:

[13] VICTORIA AZARENKA (BLR) d MAGDA LINETTE (POL) | 6 - 3 | 6 - 0 |  

[22] MADISON KEYS (USA) d [9] ROBERTA VINCI (ITA) | 6 - 4 | 6 - 4 | 

[4] GARBIÑE MUGURUZA (ESP) d NICOLE GIBBS (USA) | 6 - 1 | 6 - 0 |  

[2] ANGELIQUE KERBER (GER) d KIKI BERTENS (NED) | 1 - 6 | 6 - 2 | 3 - 0 | 

 [32] MONICA NICULESCU (ROU) d COCO VANDEWEGHE (USA) | 6 - 4 | 6 - 1 |  

[24] JOHANNA KONTA (GBR) d ELENA VESNINA (RUS) | 4 - 6 | 6 - 1 | 7 - 6 (3) | 

TIMEA BABOS (HUN) d NAOMI OSAKA (JPN) | 7 - 5 | 6 - 0 |  

 IRINA-CAMELIA BEGU (ROU) d KRISTYNA PLISKOVA (CZE) | 7 - 5 | 4 - 6 | 6 - 4 |