Fed Cup: il cuore e la grinta non bastano alla Schiavone, vince la Muguruza

La spagnola si impone in due set, il primo dei quali molto combattuto, e porta in vantaggio la formazione iberica.

Fed Cup: il cuore e la grinta non bastano alla Schiavone, vince la Muguruza
Fed Cup: il cuore e la grinta non bastano alla Schiavone, vince la Muguruza

Molti rimpianti, soprattutto nel tie-break del primo set, per la nostra leonessa Francesca Schiavone, sconfitta in due set dalla spagnola Garbine Muguruza, nel primo incontro di singolare per lo spareggio di Fed Cup 2016.

Il match si presenta molto combattuto fin dai primi scambi, con subito due break per parte nei primi due giochi, una Schiavone molto difensiva, a tratti con qualche sprazzo di quella giocatrice che incantò il Philip Chatrier nel Roland Garros 2010, una solita Muguruza, bombardatrice da fondo campo, con qualche fortuna sui nastri. Nessuna delle giocatrici è intenzionata a cedere alla propria avversaria e per decidere il primo set (durato un'ora e 15) siamo costretti a ricorrere al tie-break. Qui la spagnola (complici degli errori clamorosi dell'azzurra) mantiene una solida freddezza sia da fondo campo, sia soprattutto al servzio, conquistando il tie-break 7 punti a 4 e il parziale 7 giochi a 6.

La sconfitta nel primo parziale si rivela una mazzata decisiva per il seguente secondo set, dove la naturalizzata spagnola domina dall'inizio alla fine, incontrando strada spianata su una Schiavone sempre più demoralizzata. Il secondo set è un assolo dell'iberica la quale chiude agevolmente 7-6(4) 6-0, regalando il primo punto dello spareggio di Fed Cup alle Furie Rosse. Le nostre speranze ora sono tutte su Roberta Vinci, opposta a Carla Suarez Navarro