WTA Rabat, Errani - Schiavone, una finale da conquistare

Sara gioca contro la Pavlyuchenkova, Francesca attende la Lepchenko.

WTA Rabat, Errani - Schiavone, una finale da conquistare
WTA Rabat, Errani - Schiavone, una finale da conquistare - Source: Matthew Stockman/Getty Images North America

Il rosso del Marocco esalta Errani e Schiavone. Il montante azzurro va a bersaglio, la vecchia guardia alza la testa. La risposta a critiche e sentenze, scelte, il ritorno di carattere e classe. Francesca suona l'ottava, da Bogotà un filotto d'oro che non accenna a placarsi. Perde un set, dopo un'eternità, ma cancella il passaggio a vuoto e torna padrona della partita. Batte la Maria al terzo ed entra in semifinale da favorita. L'impresa di Sarita è ancor più grande, perché più impervia è la scalata. Gioca alla grande, vince da Errani, con sudore, sacrificio ed intelligenza. Sulla sua superficie, spegne via via la Gavirlova, ne sottolinea le mancanze, cavalca l'onda della guerra a viso aperto. 76 64, è la partita della definitiva rinascita. 

Tocca proprio alla Errani, alle 15, inaugurare la giornata. Match non facile, di fronte la prima testa di serie del torneo, Anastasia Pavlyuchenkova. Cinque precedenti, con la russa che ha un'incollatura di vantaggio all'alba della partita. Una sola sfida su terra, a Madrid nel 2015, 64 al terzo Pavlyuchenkova. A seguire, la Schiavone duella con la Lepchenko, reduce dal successo, netto, con la connazionale Bellis. Tre partite in archivio tra le due giocatrici, con la Lepchenko avanti 2-1. L'ultimo confronto risale al Roland Garros del 2012, 8-6 per la nativa di Tashkent al terzo. 

Risultati 

Errani - Gavrilova 76 64 

Pavlyuchenkova - Davis 64 36 63 

Schiavone - Maria 61 46 63 

Lepchenko - Bellis 63 62 

Programma 

Errani - Pavlyuchenkova 

Schiavone - Lepchenko