Wimbledon 2017 - Konta piega Halep al terzo

La tennista britannica perde il primo, va vicina alla sconfitta, ma riemerge e trionfa - con merito - nel set decisivo. Ora, SF con Williams

Wimbledon 2017 - Konta piega Halep al terzo
Konta - Fonte: @Wimbledon / Twitter
Johanna Konta
2 1
Simona Halep

Johanna Konta rimonta Simona Halep, rischia nel tie-break del 2° set, ma resiste e sfodera un 3° parziale antologico. Sarà semifinale a Wimbledon, di fronte avrà V.Williams

Una match dal peso specifico oltremodo alto. Konta porta in paradiso il moderatamente caldo pubblico londinese; è la prima tennista britannica da 33 anni a questa parte ad accedere ai QF nei Championships. Offensiva con tutti i colpi base: servizio solido, dritto e rovescio al fulmicotone. A lei si oppone Halep, alla ricerca della prima piazza nel ranking; tennista minuta, vento dell'est. Regolarista e versatile, prettamente difensiva.

Fallosa la britannica sin dalle prime battute. Il servizio firmato Halep non ha nella potenza il suo pregio migliore, ma riserba un taglio lavorato che punge sul dritto interdetto della Konta. Due game, ed è già break. Fatica a manovrare lo scambio la N°7 WTA; non trova confidenza, è frenetica e termina con la testa sott'acqua in breve tempo. Sotto 15-40 osserva il rovescio vincente - piatto ed incrociato - della Halep. Quest'ultima tocca con mano il ritorno imperante dell'avversaria, che si avvicina per due volte al bottino grosso puntando su una diminuzione della prima di servizio ed attaccando senza remore la seconda. Ne viene fuori un game perfetto; contro break a zero. Il servizio ristabilisce le gerarchie, ed indirizza il set. Konta pressa e toglie fiato con una serie di prime, Halep tiene la percentuale sopra al 50% con il colpo embrionale, smussando la seconda e tenendo botta alla continue e pesanti accelerazioni della sua dirimpettaia. Il parziale non vede vie di fuga, si incanala in un vicolo ceco; tocca così al prolungamento trovare il bandolo della matassa. Il primo mini-break è firmato Halep: Konta attacca a tutto braccio, ma sbaglia l'angolo con il dritto conclusivo e regala una possibilità. Non si fa pregare la rumena, che trova un passante tanto difficile quanto bello. Il doppio fallo rovina tutto, ma il successivo schiaffo al volo della britannica è out. Prende in mano le redini del tie-break e chiude il set

Match da circoletto rosso, da evidenziare. Il primo game snocciola grandi scambi da fondo, accelerazioni mostruose, punti autoritari. Nel successivo, subito problemi per la Halep. Va sotto 15-40 causa un servizio che la costringe a remare pericolosamente da un angolo all'altro. Risale la corrente proprio grazie alla battuta e copre le falle ai vantaggi. Torna con preponderanza l'equilibrio, amico dalle due tenniste. Piccolo brivido nel 5° game, quando Konta si fa rimontare da 0-40 a 40-40, vedendosi costretta a chiudere ai vantaggi. Sul 4-3 arriva il remake del primo gioco: le seconde della Halep accendono il pericolo mine - favoloso il rovescio incrociato da fondo. Scatta il coprifuoco, va sotto 15-40, ma non si piega e con lo slice lavorato conquista il game ai vantaggi. Konta torna ad essere pericolosa nel 10° game, quando sale da 40-0 a 40-40 non riuscendo però a rendersi pericolosa ai vantaggi. Il match - come nel primo set - trova ristoro e risposte nel prolungamento. Il primo mini-break lo effettua la tennista di Costanza, profonda in risposta, ma il vantaggio svanisce poco dopo. Altro scambio di mini-break prima dell'affondo lungolinea della britannica, la quale poi chiude con il servizio a favore 

La Halep non si scioglie, anzi resiste e prova a mettere la freccia. Vince il primo game, getta pepe in risposta. Game dispendioso, giocato sul filo di lana: Konta concede palla break, ma trasporta la contesa ai vantaggi con una volèe millimetrica di dritto. Continua a giocare di volo la britannica, ottendendo ottimi risultati, mentre la sua dirimpettaia annulla palle game. Esce da questa situazione intricata con lo schiaffo al volo susseguente ad una buona prima. Scorcio di equilibrio, prima del terremoto britannico. Macchina in risposta, ribatte anche le traiettorie più astruse del servizio Halep e disegna gli angoli del prato verde con fendenti tambureggianti. La rumena sbaglia tre dritti, è break. Konta non sbaglia più nulla, mette il lucchetto al servizio e vola in semifinale

(6) J. Konta b. (2) S.Halep 6-7(2) 7-6(5) 6-4