Champions League - Il PSG di Emery bussa alla porta del Basilea

Cavani guida il PSG nella trasferta svizzera. Vincere per mantenere il passo dell'Arsenal, questo l'obiettivo.

Champions League - Il PSG di Emery bussa alla porta del Basilea
Champions League - Il PSG di Emery bussa alla porta del Basilea
Basilea
PSG / 20.45

Trasferta di Coppa per il PSG di Emery. Quarta giornata del Gruppo A, la prima di ritorno, l'undici di Francia bussa alla porta del Basilea, in cassaforte l'approdo agli ottavi, in palio la prima posizione nel raggruppamento. Sfida a distanza tra PSG e Arsenal - impegno agevole con il Ludogorets per gli inglesi - in attesa dello scontro diretto in programma il 23 novembre a Londra. Sette punti all'attivo per il Paris, frutto di due successi e un pari - appunto con i gunners - solo uno per il Basilea. 1-1 all'esordio con il Ludogorets, un cammino fin qui francamente deludente. La squadra di Fischer deve quantomeno centrare l'obiettivo minimo, la terza posizione con annessa discesa in Europa League. La partita con il PSG diventa quindi importante per muovere la classifica, allungare sul Ludogorets e scongiurare l'ombra del fallimento.  

In campionato, il Basilea procede senza alcuna difficoltà, dopo 13 giornate, il vantaggio sul Sion è addirittura di 12 punti, nel turno in archivio 2-0 al Grasshopper, con doppietta di Delgado. Il morbido cuscinetto consente al gruppo di concentrare ogni sforzo nella campagna d'Europa. Emery deve invece dividersi tra due tavoli, perché il nuovo corso procede con alcune problematiche. Il PSG deve spegnere fuochi interni - Verratti ad esempio - e trovare continuità in Ligue1. L'affermazione di misura sul Lille non sopisce gli interrogativi e i punti di distacco dal Nizza sono sei. 

Di Maria in azione - Source: Dean Mouhtaropoulos
Di Maria in azione - Source: Dean Mouhtaropoulos

Per la partita con il Basilea, Emery può contare su un organico in buona condizione. Out Aurier, Maxwell (Kurzawa) e Meunier sono i laterali di difesa, con T.Silva e Marquinhos a chiudere la fascia centrale davanti a Areola. Il tecnico si affida all'esperienza di Motta, panchina quindi per Krychowiak, al momento corpo estraneo nel PSG. Matuidi e Verratti le mezzali, perfetto mix di palleggio e prestanza fisica. L'oro di Parigi davanti, con Cavani terminale ultimo e Lucas e Di Maria ai lati del Matador. Pastore, Rabiot, Ben Arfa e Jesè a disposizione, margherita di prima qualità. 

Attenzione alla possibile novità Pastore, parole importanti di Emery per lui nella conferenza di ieri

4-2-3-1 per Fischer. Il Basilea propone Doumbia come unico attaccante, con una batteria a tre a sostenere l'ex Roma. Delgado è il perno centrale sulla trequarti, sull'esterno spazio a Bjarnason e Callà. Serey Dié e T.Xhaka compongono il tandem mediano, mentre sono Balanta e Suchy a reggere la difesa a quattro. Vaclik tra i pali. Assente Lang, per Steffen recupero dell'ultima ora e probabile panchina.  

La gara d'andata:

Fischio d'inizio alle 20.45, dirige Hategan.