Esame Crotone per la Sampdoria
Esame Crotone per la Sampdoria - Twitter Sampdoria

Esame Crotone per la Sampdoria

Dopo la vittoria sull'Udinese i blucerchiati volano in Calabria per trovare continuità

AndFabb
Andrea Fabbian

Dopo aver battuto in casa l'Udinese nell'ultimo turno, scacciando i fantasmi della sconfitta contro il Milan, la squadra di Giampaolo vuole trovare continuità nella trasferta di Crotone. Di fronte un undici che, in lotta per la salvezza, viene da due sconfitte consecutive per 3-2 contro il Benevento prima e contro la Spal poi. Fondamentale sarà quindi per i calabresi fare punti, dato che il calendario li metterà di fronte nelle prossime giornate alla Roma e alla Fiorentina.

Sono solamente tre i precedenti in Serie A tra queste due squadre e il bilancio al momento è equamente distribuito con una vittoria per parte e un pareggio. Il Crotone però non ha mai vinto in casa contro i genovesi in Serie A in quanto nell’unica gara disputata all’esordio dei calabresi in categoria ci si fermò sull’1-1. Dopo il pareggio nella prima assoluta, si è assistito alla vittoria esterna del Crotone (1-2), e la vittoria interna, nettissima (per 5-0), della Sampdoria nella gara di andata della attuale stagione.

Il Crotone dovrà fare a meno di Budimir, vittima di una frattura, che verrà rilevato da Trotta. Non ci saranno sicuramente nemmeno Festa, Izco, Rohden (contrattura), Simic e Tumminiello; sono dati in ripresa e dovrebbero stringere i denti Cordaz (tendine d'Achille), Benali, Barberis e Ricci. I ballottaggi sono uno in difesa e uno a centrocampo: in difesa Faraoni è insediato da Sampirisi; a centrocampo invece Benali e Barberis dovrebbero farcela ma alle loro spalle scalpitano Crociata e Ajeti.

Alla luce di ciò la formazione dovrebbe essere un 4-3-3 con Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano e Martella in difesa; centrocampo a tre con Mandragora sicuro del posto e la coppia Benali/Barberis in dubbio; attacco con Trotta, Ricci e Nalini.

Mister Giampaolo dovrà rinunciare solo a Bereszynski, tuttavia i dubbi sono molti: innanzitutto dovrà ancora scegliere tra Murru e Strinic, con il primo favorito; in secondo luogo Praet non offre garanzie e potrebbe essere rilevato dalla quantità di Linetty; infine in attacco, dando per scontata la coppia Zapata/Quagliarella, sarà Gaston Ramirez a rischiare il posto a vantaggio di Alvarez o Caprari.

Considerato questo la formazione dovrebbe essere un 4-3-1-2 con Viviano in porta, difesa con Murru, Silvestre, Ferrari e Sala; centrocampo a tre con Torreira, Linetty e Barreto; coppia d'attacco Quagliarella e Duvan Zapata supportata probabilmente da Gaston Ramirez.

VAVEL Logo