Lazio: quale futuro senza Champions League?
milinkovic-savic in azione contro l'inter (fonte foto twitter lazio)

Lazio: quale futuro senza Champions League?

Per i biancocelesti è tempo di programmare la prossima stagione dopo il verdetto finale di domenica sera e non sono escluse partenze eccellenti come quella di Milinkovic-Savic

francesco-conturso
Francesco Conturso

E' ancora grande la delusione a Formello dopo la sconfitta di domenica scorsa contro l'Inter che ha decretato la qualificazione dei nerazzurri in Champions League e quella della Lazio in Europa League. La stagione rimane certamente positiva per il gioco espresso e i risultati conseguiti in tutte le competizioni, ma rimane l'amarezza per l'eliminazione dall'Europa League contro il Salisburgo e il mancato 4° posto più per demerito dei biancocelesti che probabilmente devono fare il salto di qualità dal punto di vista mentale per gestire meglio questi momenti topici durante la stagione.

Ora le prospettive sono ovviamente diverse. Se una Champions League poteva portare alla conferma quasi in toto della rosa (ad eccezione di De Vrij) e a un arricchimento dell'organico dal punto di vista qualitativo, l'Europa League certamente potrebbe non essere appetibile per diversi giocatori richiesti in Italia e all'estero.

Il primo è Sergej Milinkovic-Savic, autore di una stagione strepitosa e punto cardine dello scacchiere tattico di Simone Inzaghi. Il serbo è richiesto in Italia dalla Juventus che però deve prima cedere per poter piazzare un colpo potenzialmente da 100-120 milioni. All'estero c'è la corte serrata del Paris Saint Germain che vuole rafforzare il suo centrocampo per provare a vincere la Champions League e i francesi sarebbero disposti a fare follie per convincere Lotito a privarsi del suo top player.

Un altro giocatore reduce da una fantastica stagione culminata con il titolo di capocannoniere del campionato insieme a Icardi è Ciro Immobile. Il bomber campano è diventato l'idolo assoluto dei tifosi e il sistema di gioco di Inzaghi ha valorizzato pienamente le doti dell'attaccante. Da tempo il Milan è interessato a Immobile che ha commentato così le voci sul suo futuro: "E' chiaro che dopo una stagione del genere qualche offerta ci può essere ma io sono tranquillo e lascio lavorare i miei agenti".

Passando alla voce fantasia, oltre alla partenza certa di Nani, ci sono le situazioni legate a Luis Alberto e Felipe Anderson che costituiscono delle incognite. Lo spagnolo dovrebbe rimanere a Roma ma il Barcellona cerca il sostituito di Iniesta e in Spagna il nome di Luis Alberto viene spesso citato per prendere il posto dell'"illusionista" e se dovesse arrivare un'offerta blaugrana sarebbe difficile dire di no. Situazione diversa per il brasiliano che bisognerà capire se vorrà rimanere dopo il litigio con Inzaghi dello scorso febbraio e un rapporto con la società fatto di alti e bassi.

Infine c'è proprio la posizione di Simone Inzaghi da monitorare. La dirigenza biancoceleste punta sul giovane tecnico per proseguire il progetto e per ora non dovrebbero esserci particolari novità. Ma in queste settimane si saprà qualcosa di certo e ovviamente il profilo di Inzaghi viene tenuto d'occhio anche da grandi club affascinati dalla stagione della sua Lazio, squadra che si è rivelata una delle rivelazioni del campionato.

VAVEL Logo