Il Chievo vola a Cagliari per invertire la rotta

Una vittoria per cancellare il recente black-out, Maran sfida Rastelli.

Il Chievo vola a Cagliari per invertire la rotta
Le ultime in casa ChievoVerona in vista del Cagliari

Il Chievo non vive uno dei suoi momenti migliori in quanto, malgrado la salvezza sia in archivio da diverse settimane, non vince da un mese (4-0 con l'Empoli) e continua ad incassare sconfitte come quella della settimana scorsa contro la Juventus. Malgrado il momento negativo tuttavia nessuno fa drammi anche se, come ha ribadito Maran in conferenza stampa, c'è grande voglia di scuotersi dal momento negativo ritrovando automatismi e motivazioni che hanno portato i clivensi fino al decimo posto. L'avversario di turno, il Cagliari, non è certo facile da affrontare, dopo una stagione a corrente alternata sembra aver trovato il bandolo della matassa tanto da inanellare due vittorie consecutive e un pareggio (contro la Lazio)  nell'ultimo mese.

LE ULTIME NOTIZIE- Nell'ultimo allenamento a Veronello la squadra, dopo una prima fase di attivazione tecnica si è concentrata su degli esercizi legati principalmente agli sviluppi offensivi e difensivi prima di passare alla fase finale che prevedeva una serie di esercizi sui cross e sulle finalizzazioni. A questa seduta non hanno preso parte ben otto giocatori: Sorrentino, Inglese, Gobbi, Gamberini, Frey, Sardo e Rigoni; un discorso a parte merita Birsa che malgrado non sia ancora del tutto out non è al meglio e probabilmente non sarà della partita.

LA FORMAZIONE- Vista l'emergenza il Chievo dovrebbe schierarsi con Seculin in porta, Dainelli e Spolli centrali (pronto comunque Cesar) con Izco e Cacciatore terzini; a centrocampo dovrebbero agire Castro, Radovanovic, Hetemaj e De Guzman (se Birsa non dovesse recuperare); in attacco infine spazio a Pellissier e Meggiorini in virtù del forfait di Inglese per fastidio muscolare.

I PRECEDENTI- All'andata la spuntarono i veneti con un gol di Massimo Gobbi quasi a confermare il trend delle sfide nella massima serie tra le due squadre che vede i gialloblu in vantaggio per nove a quattro nel conto delle vittorie (otto invece i pareggi)  per un totale di ventitre gol fatti a fronte di diciotto subiti.