Milan, closing rimandato a gennaio?

Facciamo il punto della situazione sul closing in casa Milan: possibile proroga con altra caparra chiesta da Berlusconi..

Milan, closing rimandato a gennaio?
Milan, closing rimandato a gennaio? -

Nell'anticipo della 14a giornata del campionato di Serie A, ieri sera il Milan ha battuto l'Empoli per 4-1 e, almeno per un giorno, si gode il secondo posto in solitario in attesa della Roma che questa sera è impegnata contro il Pescara.

Ma in casa rossonera c'è un'altra questione che prende banco: la situazione relativa al closing che dovrebbe portare il Milan in mani cinesi si sta rilevando più difficile del previsto e forse a firma del contratto definitivo per la cessione del club rossonero potrebbe slittare di qualche settimana. Andiamo a scoprire il perchè. 

CLOSING RIMANDATO?

L'ipotesi che sta prendendo sempre più corpo in queste ultime ore è è un rinvio a gennaio: mancano ancora le autorizzazioni da parte del governo cinese e poi la Sino Europe Sport dovrà versare un bonifico da 420 milioni a favore di Fininvest. Ma il tempo stringe: la deadline non è il 13 dicembre, giorno in cui è previsto il closing, ma il 6 di dicembre. La cordata cinese potrebbe chiedere, cosa molto probabile, una proroga fino a un massimo di 45 giorni, ma Silvio Berlusconi, come spiega Sky Sport, per fare ciò vorrebbe altri 100 milioni di caparra in aggiunta ai 100 già in cassa e determinate condizioni decisionali per accettare di rimanere come presidente onorario. 

C'è ancora una minima possibilità che il passaggio di proprietà e la conferenza stampa ufficiale si tenga il 13 dicembre come già previsto, ma la Sino Europe Sport dovrà versare i soldi sul conto vincolato a Fininvest entro la prossima settimana. In questo modo le autorizzazioni arriverebbero in tempo. Inoltre dovranno presentare la lista dei soci che hanno investito nel fondo. Se questo non dovesse succedere, se ne riparlerà dopo Natale con il Milan che incasserebbe altri 100 milioni per il mercato di riparazione. 

Secondo Tuttosport in edicola quest'oggi, afferma che nel momento in cui verrà ufficializzato il rinvio, la cordata cinese, come segno di affidabilità, possa annunciare i nomi degli investitori. Ma intanto, dalle persone vicino all'ex Presidente del Consiglio, si vociferà che Berlusconi non voglia più vendere il Milan, ma i figli stanno insistendo affinché lo faccia. Settimana prossima ci saranno ulteriori ed importanti novità. Se i soldi arriveranno in tempo, il closing si farà il 13 dicembre, altrimenti sono due le strade o che venga posticipato a Gennaio o che salti tutto. Staremo a vedere.