Pescara-Sassuolo, conta il presente

All'andata arrivò - a tavolino - l'unica vittoria stagionale degli abruzzesi. Un girone dopo le due squadre si ritrovano di fronte. In mezzo, tanti cambiamenti. E Berardi parte di nuovo dal 1'.

Pescara-Sassuolo, conta il presente
Defrel contro Memushaj nella gara d'andata. | Fonte immagine: Tuttosport

Un girone fa il Sassuolo era una squadra in rampa di lancio con obiettivi ambiziosi, reduce da un finire di estate ricolmo di gioie europee, con la qualificazione in Europa League, e tanta convinzione. Un girone fa il Pescara aveva lasciato bocche spalancate per l'esordio contro il Napoli, quando ottenne un 2-2 totalmente inaspettato, soprattutto per il gioco espresso e l'efficacia di tale nei novanta minuti. Un girone fa Sassuolo - Pescara fu la partita più chiacchierata, causa il giallo Ragusa, quel problema di lista che fruttò ai neroverdi la sconfitta a tavolino e - da logica conseguenza - i tre punti al Delfino. L'unica vittoria del Delfino in questa stagione.

Oggi la storia è ben diversa: gli emiliani cercano di ritrovarsi partita dopo partita, con risultati per il momento piuttosto rivedibili e altalenanti, nonostante la classifica sia tranquilla; gli abruzzesi veleggiano invece a fondo classifica, vanno avanti a suon di pareggi e vedono la quota salvezza alzarsi senza riuscire a seguirla, anche se il mercato di Gennaio ha rivoltato la squadra e potrebbe fruttare qualcosa, almeno nelle speranze di Oddo.

Cristante e Ragusa. | Fonte immagine: www.sassuolocalcio.it

Cristante e Ragusa. | Fonte immagine: www.sassuolocalcio.it
 

Di questi acquisti di gennaio oggi alle 15, all'Adriatico, potremmo vederne in campo solamente un paio, massimo tre, per questioni di tesseramento e inesperienza. Uno sarà certamente Stendardo, nella linea di difesa a tre insieme a Crescenzi e Coda, mentre l'altro potrebbe essere Cerri in attacco al fianco di Caprari, anche se preme Mitrita. A centrocampo sulle ali volano Benali - adattato in situazione di emergenza - e Biraghi, mentre in mezzo, con Verre e Cristante, potrebbe non esserci Memushaj (alle prese con l'influenza), ma Bruno. Attenzione anche all'eventuale inserimento di Cubas, visto lo status di Cristante, in partenza per Bergamo.

Sta leggermente meglio il Sassuolo, almeno in quanto a uomini - ma anche risultati, nonostante il flop in settimana in Coppa Italia col Cesena. Di Francesco dovrebbe proporre oggi il classico 4-3-3 con Consigli tra i pali, con davanti a lui difesa a quattro con Lirola, Cannavaro, Acerbi e Peluso. Rischia in realtà l'ex capitano del Napoli, premono Letschert e Antei. In mezzo Sensi a far da perno, con Pellegrini e Aquilani (fresco ex di giornata) ai suoi lati, mentre davanti si profila un tridente con Berardi, Matri e Politano.

Pescara (3-5-1-1) - Bizzarri; Coda, Stendardo, Crescenzi; Benali, Verre, Bruno, Cristante, Biraghi; Mitrita; Caprari. All. Oddo

Sassuolo (4-3-3) - Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Sensi, Aquilani; Berardi, Matri, Politano. All. Di Francesco