Torino: Donsah ed Imbula per la mediana, piace Mehmedi

Con i venti milioni incassati dalla cessione di Maksimovic, il Napoli ha pagato la rata, i granata proveranno a rinforzare la mediana, ingaggiando almeno uno tra Donsah ed Imbula. In attacco piace Mehmedi, anche se il sogno resta Simeone.

Torino: Donsah ed Imbula per la mediana, piace Mehmedi
Source photo: thesun.co.uk

Il Torino punta dritto verso Donsah, vecchio pallino di Mihajlovic. Dopo la corte durata più di qualche mese, infatti, il club di Urbano Cairo sta preparando la controffensiva per il centrocampista del Bologna, che dopo l'arrivo di Poli rischia seriamente di ridurre il proprio minutaggio nella prossima Serie A. Complice anche il lento rinnovo di Baselli, i granata cercheranno di chiudere a breve la trattativa, assicurandosi le prestazioni di un calciatore giovane e di prospettiva, ottimo in fase di rottura e per far partire l'azione dalle retrovie.

Facendo anche su un tesoretto di circa venti milioni, versati dal Napoli per il riscatto di Maksimovic, i piemontesi tenteranno anche di prelevare Imbula, possente centrocampista classe '92 attualmente in forza allo Stoke City. Premiato nel 2013 come miglior giocatore della Ligue 2 con la maglia del Guingamp, il belga naturalizzato francese brilla sul piano fisico, confermandosi un ottimo mediano sia in fase difensiva che in quella di impostazione, grazie ad un mancino affatto male e ad una discreta visione di gioco. In Premier League, con lo Stoke appunto, Imbula ha disputato venticinque sfide, segnando anche due reti. 

Pronti quattro milioni anche per Mehmedi, seconda punta svizzera attualmente in forza al Bayer Leverkusen. Un giocatore interessante ma valutato il doppio dai tedeschi, che potrebbero però abbassare le proprie pretese a favore del Torino, deciso a rinforzare il reparto offensivo del campo per prevenire l'eventuale cessione di Andrea Belotti. Il primo obiettivo torinese, comunque, è il Cholito Simeone, che martedì incontrerà tramite i suoi agenti la Fiorentina, ugualmente interessata al ragazzo. Sia i granata che i viola, dunque, potranno far leva su un'importante base economica, con i liguri già pronti alla ricca plusvalenza. 

Manca ormai pochissimo, infine, per l'approdo di Paletta dal Milan. Le due parti, partite comunque molto vicine, si sono incontrate a metà strada, con Cairo pronto a sborsare una cifra intorno ai quattro milioni di euro. Un rinforzo importantissimo, per Mihajlovic, che si assicura così un giocatore esperto e voglioso di mettersi ancora in gioco dopo una stagione altalenante con la maglia dei rossoneri.