Roma, contro il Genoa grande chance per l'ex El Shaarawy

Eusebio Di Francesco sceglie il turnover per il turno infrasettimanale: il Faraone titolare, riposo per Manolas e De Rossi.

Roma, contro il Genoa grande chance per l'ex El Shaarawy
Roma, contro il Genoa grande chance per l'ex El Shaarawy | www.twitter.com (@OfficialASRoma)

Dopo una settimana molto intensa, fra la storica rimonta in Champions League contro il Barcellona e il derby sempre dispendioso contro la Lazio, la Roma si prepara al turno infrasettimanale, con il Genoa atteso all’Olimpico per la gara che vale per la 33esima giornata di Serie A.

A tre giorni dalle fatiche della stracittadina con i cugini biancocelesti terminata 0-0, Eusebio Di Francesco vuole tornare subito alla vittoria per continuare la rincorsa ai primi quattro posti e poter vivere anche l’anno prossimo le emozioni della Champions, in attesa della semifinale da giocarsi contro il Liverpool tra il 24 aprile ed il 2 maggio. Contro il Grifone dunque il tecnico pescarese dovrebbe tornare all’antico come modulo – 4-3-3 al posto del 3-4-2-1 -, lasciando a riposo alcuni giocatori protagonisti sia contro il Barcellona che contro la Lazio, a cominciare da Daniele De Rossi, costretto agli straordinari per l’importanza dei due match ravvicinati. Nella linea mediana a 3, Gonalons andrà a sostituire il capitano in posizione centrale, con Pellegrini da una parte ed uno fra Nainggolan e Strootman dall’altra – il belga per ora è favorito. In difesa, davanti ad Alisson, Manolas si siederà in panchina, lasciando spazio a Juan Jesus in coppia con Fazio al centro, con Florenzi a destra e Kolarov a sinistra – attenzione all’ipotesi Bruno Peres, positivo nel derby, per far rifiatare il serbo.

In attacco invece la grande chance è per Stephan El Shaarawy: contro la Lazio ha festeggiato le 100 presenze in giallorosso giocando solo 8 minuti e vuole rifarsi contro la squadra che lo ha fatto debuttare in Serie A, cercando quel goal che gli manca da un mese – Crotone-Roma 0-2 del 18 marzo scorso. Insieme al Faraone, il tridente d’attacco sarà completato da Under e da Edin Dzeko, dopo la sfortunata traversa colpita nel finale del derby. Perotti e Defrel hanno lavorato ancora a parte e con tutta probabilità non saranno disponibili, così come il lungodegente Karsdorp.