Sabatini, addio alla Roma da luglio. E' caccia al successore.

In TV il d.s. giallorosso ha annunciato la risoluzione consensuale del contratto con la Roma: sono forti le voci che lo vogliono al Chelsea di Conte per il prossimo anno. La Roma cerca un nuovo nome per l'incarico.

Sabatini, addio alla Roma da luglio. E' caccia al successore.
Sabatini, addio alla Roma da luglio. E' caccia al successore.

Nella serata di sabato, il ds giallorosso Walter Sabatini ha annunciato che a fine stagione dirà addio alla Roma. Subito, stampa e media sono alla caccia, così come la Roma stessa, ovviamente, del successore. L'edizione di ieri de Il Messaggero ha ipotizzato i nomi dell'eventuale successore: piacciono Balzaretti (che ha subito smentito) e Carli, ora all'Empoli.

La Gazzetta dello Sport, invece, aggiunge che Pallotta vorrebbe mettere il suo braccio destro Alex Zecca come supervisore di un equipe, con il nuovo ds che balla tra i già citati, oltre che a Berta e Gerolin. Lo stesso Sabatini, però, avrebbe suggerito uno tra Massara e Sensibile.

Tornando su Berta: piace e non poco il suo profilo: direttore dell'area tecnica dell'Atletico Madrid, Andrea Berta è da anni un asset strategico dei colchoneros in compagnia di Josè Maria Caminero, con cui ha condotto le ultime campagne acquisti. Apprezzato a tal punto che, prima l'Inter e poi il Milan, hanno sondato la pista negli anni scorsi scontrandosi sempre con la volontà di Berta di proseguire la sua avventura in Spagna.

Nelle scorse settimane, a Roma erano emerse anche le candidature dell'ex Inter Marco Branca e dell'attuale direttore sportivo del Bologna Pantaleo Corvino, ma subito sono state chiuse le piste.