Il punto sul mercato della Roma tra investimenti e plusvalenze

La stagione volge al termine e malgrado ci sia ancora molto in gioco inizano già le voci di mercato in casa giallorossa

Il punto sul mercato della Roma tra investimenti e plusvalenze
Il punto sul mercato della Roma tra investimenti e plusvalenze - Source: Tullio M. Puglia/Getty Images Europe

Il prossimo mercato sarà il primo senza Walter Sabatini, in 5 anni il DS ha portato molti giocatori a Trigoria con esiti alterni; a voler tirare le somme si può parlare di un lavoro positivo ma è venuto il momento di voltare pagina, il lavoro da fare è molto e i contatti sono molti ed è opportuno quindi fare il punto.

Il primo capitolo è quello dei portieri: Szczesny vuole restare a Roma un altro anno e giocarsi il posto con Alisson, tuttavia dalle parti di Londra non sono dello stesso parere in quanto vorrebbero richiamarlo alla base per metterlo sul mercato e monetizzare dalla sua cessione; in secondo luogo è da segnalare l'indiscrezione secondo cui il nuovo acquisto Alisson non andrà alle Olimpiadi a vantaggio di Willian del Chelsea, questo dovrebbe permettere al ragazzo brasiliano di essere a disposizione di Spalletti da Luglio.

Anche il reparto difensivo è al centro di grandi manovre di mercato; riguardo i centrali dovrebbe rimanere Rudiger per cui verranno versati i 9 Milioni pattuiti ma dovrebbe partire Castan in prestito per ritrovare la forma migliore, Manolas invece non si muoverà almeno fino a Gennaio per non essere costretti a versare il 50% della cessione all'Olympiacos. Riguardo i terzini la voce calda è sicuramente Digne per cui sarebbero stati offerti 10-12 milioni per farlo rimanere a Trigoria.

Anche il centrocampo sarà abbastanza rivoluzionato: Strootman e Paredes (rientra dall'Empoli) saranno i sostituti di  Keita e Ucan che verranno lasciati andare per motivi diversi, l'età per il primo e il costo eccessivo per il secondo; Nainggolan e Pjanic sono desiderati da mezza europa ma la pista più concreta sarebbe quella che porterebbe l'indonesiano al Chelsea per una cifra attorno ai 42 milioni di euro.

Il reparto avanzato non dovrebbe vivere rivoluzioni sconvolgenti, si cercherà di piazzare gli esuberi Doumbia, Ljajic e Iturbe.