Dzeko: "Ho fatto fatica anche in Germania e in Inghilterra, l'anno prossimo sarà migliore"

Edin Dzeko ammette di aver giocato una stagione non all'altezza delle aspettative, ma si dice pronto al riscatto l'anno prossimo.

Dzeko: "Ho fatto fatica anche in Germania e in Inghilterra, l'anno prossimo sarà migliore"
Edin Dzeko, corrieredellosport.it

I numeri di Dzeko in questa stagione sarebbero anche buoni per un attaccante straniero al primo anno in Serie A. Il bosniaco, però, era arrivato a Roma con ben altre premesse e i tanti errori sottoporta ne hanno condizionato umore e rendimento. L'ex attaccante del Manchester City, però, si dice pronto a fare sicuramente meglio nella prossima stagione.

In un'intervista rilasciata a N1, emittente bosniaca, ha parlato del suo primo anno a Roma e alla Roma"A Roma la vita è bella, non si può trovare di meglio. Dal punto di vista calcistico, invece, la mia prima stagione è stata più difficile rispetto a quanto realmente mi aspettassi. Anche in Bundesliga e in Premier, però, ho faticato ad ambientarmi, mi è servito un po' di tempo per abituarmi a quei campionati. Penso che qui sia la stessa cosa. Dobbiamo chiudere al meglio questa stagione, nella prossima sono sicuro che riuscirò a fare molto meglio." L'ambiente è buono, intanto Dzeko studia l'italiano aiutato anche dai compagni: "Sto imparando bene l'italiano, vivo in Italia da 8 mesi e credo di essere a buon punto. Mi capisco con i miei compagni abbastanza bene. Avere al mio fianco Pjanic e Zukanovic è un grande vantaggio per me. Miralem è qui già da cinque anni, mi ha aiutato molto durante questi mesi. Poi è arrivato anche Ervin a gennaio e adesso è tutto più facile per tutti noi. Stiamo insieme sia in campo, che fuori dal campo: trascorriamo molto tempo in compagnia."

Dzeko, quindi, si vede ancora in giallorosso nella prossima stagione, resta da capire se anche la società condivide il pensiero dell'attaccante bosniaco. In queste settimane sono diverse le voci che parlano di Dzeko in uscita nel prossimo mercato estivo, nonostante la stima di Spalletti, con la Premier League che avrebbe messo nuovamente gli occhi su di lui.