Roma, col Crotone inedito assoluto e voglia di ripartire

La Roma affronta nell'infrasettimanale il Crotone, fermo a 1 punto, per riaprire subito il discorso imbattibilità interrotto contro la Fiorentina. Totti in campo?

Roma, col Crotone inedito assoluto e voglia di ripartire
Roma, col Crotone inedito assoluto e voglia di ripartire

Questa sera alle 20:45 la Roma torna all'Olimpico, c'è il Crotone. Come Davide che sfida Golia i calabresi arrivano per la prima volta nello scenario dello stadio di Roma per provare l'impresa, dopo il primo storico punto conquistato.

Sarà dunque la prima volta che le due squadre si affronteranno in una gara ufficiale, come sarà la prima volta anche per Spalletti sia contro i calabresi che contro l'allenatore Nicola. L'unico precedente invece tra la Roma e il mister degli avversari risale al 25 agosto del 2013, quando i giallorossi si imposero per 0-2 in casa del Livorno.

Sarà invece la sfida numero 33 contro una compagine calabrese: i precedenti parlano di un ottimo bilancio contro la Reggina, con 11 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte; peggiore invece il bilancio contro il Catanzaro, con 4 vittorie, 8 pareggi e 2 sconfitte.

Gara speciale per Alessandro Florenzi che nella stagione 2011/12 in prestito disputò 35 presenze in Serie B con il Crotone, realizzando 11 reti e 2 assist. Il 24 giallorosso è l'unico fra i romanisti ad aver giocato a Crotone, città dove non ha mai negato di aver lasciato un pezzo di cuore. Dall'altra parte invece ci sarà Aleandro Rosi, che con la Roma ha collezionato 71 presenze fra campionato e coppe, e che contro i giallorossi ha giocato già in 5 occasioni perdendo 4 volte. Anche Adrian Stoian è un ex di questa gara che però ha disputato un solo minuto di gioco con la maglia della Roma, nel 1-4 in favore della Juventus della stagione 2008/09.

Oltre al divario storico fra le due società, con la Roma che ha disputato 88 campionati di Serie A mentre il Crotone nessuno, c'è un abisso anche per quanto riguarda il valore economico delle rose: mentre i giallorossi possono contare su una rosa che vale circa 276 milioni di euro, i rossoblu hanno un valore complessivo di 22 milioni di euro.

Prove di formazione- In attesa di capire il destino di Vermaelen, per il quale si temono notizie non positive, Spalletti sta provando, nel pochissimo tempo a disposizione, qualche soluzione alternativa alle già viste idee di gioco, per sorprendere gli avversari e bucare in contropiede. Non sarà questa la chiave del match odierno, che vedrà un Crotone chiuso a riccio e una Roma probabilmente spregiudicata e vogliosa. I giallorossi scenderanno in campo con la solita difesa e con la novità Paredes a centrocampo. De Rossi dovrebbe sedere così in panchina. Dzeko, pur positivo, potrebbe non partire titolare, come Totti: certo tutto dipende dal tridente leggero, se saranno in campo i tre pupilli di Spalletti, chiaramente non ci sarà spazio dal 1' minuto per entrambi. Altra probabilità può essere l'inserimento del romano e del bosniaco al posto di El Shaarawy e Perotti, ma è difficile che il tecnico toscano voglia privarsi della loro velocità.

ROMA 4-3-3 Szczesny; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Jesus; Florenzi, Paredes, Strootman; Salah, Perotti, El Shaarawy.

CROTONE 3-4-3 Cordaz; Ceccherini, Dos Santos, Ferrari; Capezzi, Crisetig, Rohden, Martella; Falcinelli, Trotta, Palladino.

L'Arbitro- Sarà Carmine Russo di Nola a dirigere la sfida tra Roma e Crotone. Sono 13 i precedenti in Serie A tra il fischietto campano e la Roma, che con lui ha vinto 9 gare, l'ultima di queste il 3-1 all'Udinese nello scorso campionato, pareggiato una volta e perso in 3 occasioni, tra le quali la partita di Brescia nel turno infrasettimanale del settembre 2010, quando Russo assegnò un rigore per un fallo su Eder di Mexes - poi espulso e squalificato per tre giornate per insulti all'arbitro - avvenuto nettamente fuori dall'area di rigore e non concesse alla squadra di Ranieri due penalty piuttosto chiari. 

Nessun incrocio in A tra il Crotone e Russo, che ha arbitrato i calabresi in occasione di un 2-1 al Padova nella Serie B 2009/2010 e del match di Coppa Italia dello scorso 14 agosto perso sul campo del Verona per 2-1.