Roma, in Europa per ripartire: ultima chiamata per Iturbe

La Roma vola in Austria per affrontare l'Austria Vienna nella 4a gara del suo girone di Europa League, con l'infermeria stracolma e una occasione finale per Iturbe.

Roma, in Europa per ripartire: ultima chiamata per Iturbe
una foto dell'andata: fu 3-3 all'Olimpico

Ripartire con forza, ributtarsi in campionato, e poi gustarsi la pausa con 6, benefici, punti. Passa da Vienna gran parte del futuro di questo fine anno della Roma di Spalletti, e da Vienna passano anche le ambizioni di protagonismo dei capitolini nella competizione, questa Europa League che ad oggi ha regalato alla Roma solo una vittoria, casalinga, contro l'Astra Giurgiu.

I NUMERI DEL MATCH

Seconda sfida consecutiva in Europa contro l’Austria Vienna per la Roma che, dopo il pareggio interno del 20 ottobre, è alla caccia dei 3 punti per prendersi la testa del gruppo E. Sarà la seconda volta che i giallorossi disputeranno una gara ufficiale in Austria, dopo il successo per 1-4 del 16 settembre 1992 contro il Wacker Innsbruck, primo turno di Coppa Uefa. L’Austria Vienna ha ospitato 5 volte una squadra italiana nell’ambito delle competizioni europee, ottenendo 1 vittoria, 2 sconfitte e 2 pareggi, l’ultimo nei quarti di finale di Europa League del 2005 per 1-1 contro il Parma. A partire dal 2000, il bilancio dei giallorossi nella 4^ giornata europea è di 5 vittorie, 7 pareggi e una sola sconfitta, quella rimediata il 5 novembre 2014 per 2-0 dal Bayern Monaco.

Una sfida nella sfida sarà quella fra le due punte centrali, Edin Dzeko e Olarenwaju Kayode, entrambi a 10 reti stagionali con i rispettivi club. L’attaccante nigeriano ha segnato il suo unico gol in questa fase a gironi di Europa League proprio contro i giallorossi, mentre l’attaccante bosniaco è ancora a secco in Europa.

IN CAMPO

ROMA - Mai come questa volta sarà l'infermeria a fare la formazione della Roma. Luciano Spalletti in difesa ha gli uomini contati e sarà molto probabilmente costretto a schierare Daniele De Rossi accanto a Rüdiger. Sulle fasce, Bruno Peres da una parte e Jesus dall'altra, in mezzo al campo spazio alla coppia Paredes-Strootman. In avanti, l'unico dubbio sembra essere Salah/Iturbe, con l'egiziano favorito. Dovesse partire Iturbe, per lui si tratterebbe di un'ultima chiamata nella sua avventura romana. Nainggolan ed El Shaarawy completeranno il terzetto che dovrà supportare Edin Dzeko.

(4-2-3-1) Alisson; Bruno Peres, Rüdiger, De Rossi, Jesus; Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko.

AUSTRIA VIENNA - Hadzikic sarà il portiere, dopo l'infortunio patito da Robert Almer proprio nella gara d'andata. La linea difensiva a quattro sarà formata da Larsen, Rotpuller, Filipovic e Martschinko e protetta dai mediani Holtzhauser e Serbest; Venuto, Grünwald e Pires agiranno invece dietro alla punta Kayode.

(4-2-3-1): Hadzikic; Larsen, Rotpuller, Filipovic, Martschinko; Holtzhauser, Serbest; Pires, Grünwald, Venuto; Kayode.

L'ARBITRO

Il direttore di gara sarà il signor Javier Estrada (ESP), coadiuvato dagli assistenti Martínez, Sobrino, Hernandez e De Burgos (ESP). Quarto uomo il sig.Javier Rodriguez (ESP). 

Nessun precedente per il sestetto nè con l'Austria Vienna, né con la Roma, né con le squadre italiane. Si tratta dunque di un debutto assoluto.

DOVE VEDERLA

Si potrà seguire la diretta live del match su Vavel Italia, a partire dalle 19, ora del calcio d'inizio. Il match è visibile in TV solo in esclusiva SKY, che detiene il pacchetto completo della competizione.