Benevento - Roma in diretta, Serie A 2017/18 LIVE (0-4): la Roma passeggia al Vigorito!

Benevento - Roma in diretta, Serie A 2017/18 LIVE (0-4): la Roma passeggia al Vigorito!
Benevento
0 4
Roma
Benevento: (5-3-2): Belec, Letizia, Lucioni, Venuti, Di Chiara, Laazar (Parigini 64'); Chibsah, Cataldi, Memushaj; Puscas, Coda (Armenteros 75').
Roma: (4-3-3) Alisson; Bruno Peres, Fazio, J.Jesus, Kolarov; Pellegrini (Gerson 68'), Gonalons, Strootman; Under (El Shaarawy 46'), Dzeko, Perotti (Florenzi 75').
SCORE: 0-4 - Dzeko 22', 52', Lucioni Out 35', Venuti 74' Out 74'.
ARBITRO: Fabbri. Ammonisce: Di Chiara, Parigini (B).
NOTE: Match valido per la 5^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18. Dallo Stadio Ciro Vigorito di Benevento, i padroni di casa ospitano la Roma. Calcio d'inizio previsto per le 18.00

Per Benevento - Roma è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, la redazione calcio di vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti sempre qui, live su Vavel Italia.

20.00 - Molto male il Benevento, dopo i sei gol subiti a Napoli, costretto ad ingoiare un altro boccone amaro. Ben quattro reti quelle subite dalla Roma. Zero i gol fatti, così come i punti in classifica dopo quattro giornate. La mission di Baroni, è quasi impossible. 

19.57 - Un Dzeko in grande spolvero ha dominato la scena con una doppietta, due pali e due autoreti procurate. Da sottolineare anche le prestazioni dei due esterni bassi e l'esordio positivo di Gonalons.

19.55 - Match a senso unico quello andato in scena al Vigorito. Dopo uno spavento iniziale, la Roma ha preso possesso del campo, dominando sulle corsie e approfittando degli errori commessi dalla retroguardia del Benevento.

92' - FINISCE QUI IL MATCH DEL CIRO VIGORITO. E' UN TRIONFO PER LA ROMA, CAPACE DI IMPORRE UN SECCO 0-4 AI DANNI DEL BENEVENTO. A DECIDERE IL MATCH SONO LA DOPPIETTA DI DZEKO E LE AUTORETI DI LUCIONI E VENUTI.

91' - Roma che in questi ultimi minuti ha concesso anche qualche piccolo spiraglio al Benevento. Alisson però, ha chiuso la porta senza dover compiere grossi interventi.

90' - Ci saranno due minuti di recupero. Match ormai in cassaforte da tempo.

84'- Ammonito Parigini.

83' - Altro legno colpito da Dzeko, il secondo solo in questo match. Stavolta è una conclusione mancina da posizione difficilissima a stamparsi sull'incrocio dei pali. Anche sfortunato il bosniaco a caccia della tripletta.

77' - Nel frattempo sono arrivati due cambi, uno per parte. Armenteros per Coda nel Benevento. Florenzi per Perotti nella Roma.

74' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOLLLLLLLL - E' ANCORA UN'AUTORETE AD INCHIODARE IL BENEVENTO. ALTRO PALLONE VELENOSO DI KOLAROV CHE DOPO AVER RICEVUTO, AGGANCIA, PUNTA E SERVE UN ASSIST BASSO VERSO IL CENTRO. STAVOLTA E' VENUTI CHE SEMPRE IN SPACCATA, PER ANTICIPARE DZEKO, FINISCE PER INSACCARE NELLA PROPRIA PORTA. 0-4.

72' - Brutta conclusione di El Shaarawy, al tiro privo di coordinazione. Belec può solo osservare.

69' - Ancora Roma distratta con i suoi difensori. Altro pallone in verticale verso Coda; l'attaccante ha tutto il tempo per controllare, rientrare e calciare. Pallone troppo centrale, facile per Alisson.

68' - Secondo cambio nella Roma: dentro Gerson, fuori Pellegrini.

66' - Occasione Benevento. Roma mal posizionata, presa d'infilata dallo scatto di Coda che poi si emoziona dinanzi ad Alisson. Pallone alle stelle.

64' - Primo cambio nel Benevento: dentro Parigini, fuori Lazaar.

63' - Ci prova anche Pellegrini a giro dalla distanza. Belec si allunga rifugiandosi in angolo.

62' - Ancora Dzeko alla ricerca del gol. Tiro in diagonale, deviato in angolo.

60' - Continua a imperversare sull'out mancino Kolarov, in questo caso sfortunato nel rimpallo con il difensore avversario. Semplice rimessa dal fondo in favore del Benevento.

56' - E' Di Chiara il primo ammonito del match.

54' - Roma che dunque, si mette al sicuro da eventuali spiacevoli sorprese. I giallorossi hanno ricominciato la ripresa con il piglio giusto, attaccando i portatori del Benevento e creando la palla gol - abilmente sfruttata da Dzeko - che di fatti, ha chiuso il match. 

52' - GGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOLLLLLLLL - ANCORA LUI, EDIN DZEKO! ROMA STRARIPANTE, BENEVENTO CHE NON C'E'. 0-3 OSPITE AL VIGORITO! I GIALLOROSSI RECUPERANO SULLA TREQUARTI DELLE STREGHE, POI IL PALLONE ARRIVA A DZEKO ABILE A RACCOGLIERE E CALCIARE DAL LIMITE DELL'AREA. PALLONE CHE PRENDE UN GIRO PERFETTO, IMPRENDIBILE PER BELEC. 0-3.

48' - Ritmi alti in questi primi istanti di ripresa. Roma che ha provato subito a dipanare una bella azione sulla destra. Benevento che ha provato a ripartire con Cataldi, ma senza grandi risultati.

47' - Primo pallone controllato dalla Roma, dal 1' di questa ripresa con El Shaarawy per Under.

46' - VIA, SI PARTE! E' INIZIATO IL SECONDO TEMPO AL VIGORITO. 

19.02 - Squadre di nuovo in campo. Ci sarà un cambio nella Roma, dentro El Shaarawy per Under.

19.01 - Le squadre stanno facendo il loro ritorno in campo.

18.52 - Alcune immagini simbolo di questo primo tempo, che di fatti certificano la supremazia dei ragazzi di Di Francesco.

18.49 - SI CHIUDE SENZA RECUPERO IL PRIMO TEMPO DEL VIGORITO. ROMA IN CONTROLLO ASSOLUTO DEL CAMPO E IN VANTAGGIO DI DUE RETI SU UN BENEVENTO MOLTO DISTRATTO NEI SUOI INTERPRETI DIFENSIVI. DECIDONO LE RETI DI DZEKO, PERFETTAMENTE SERVITO DA KOLAROV, E L'AUTORETE DI LUCIONI, INTERVENUTO IN SPACCATA PER ANTICIPARE IL PROBABILE APPOGGIO IN RETE DELLO STESSO DZEKO.

45' - Ci prova ancora Dzeko, stavolta da posizione defilata. Il bosniaco accarezza la sfera, rientra sul destro e prova il tiro sul secondo palo. Pallone debole, facile per Belec.

43' - Dopo il gol del raddoppio giallorosso, si sono decisamente abbassati i ritmi di gioco. Roma che controlla in questo finale di tempo.

35' - GGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLL - RADDOPPIA LA ROMA, STAVOLTA CON UNO SFORTUNATO AUTOGOL A FIRMA LUCIONI. IL DIFENSORE DI BARONI SI ALLUNGA IN SPACCATA NEL DISPERATO TENTATIVO DI ANTICIPARE DZEKO, MA FINISCE PER INSACCARE NELLA PROPRIA PORTA SENZA LASCIARE SCAMPO A BELEC. ECCELLENTE LA DISCESA A DESTRA DI PERES E IL CROSS BASSO DA CUI E' NATA LA DEVIAZIONE DI LUCIONI. 0-2

34' - Squillo del Benevento con la giocata di Coda. Si addormenta Under, che concede la ripartenza all'attaccante di casa: una finta verso il centro, poi il tiro dal limite. Pallone a lato controllato con lo sguardo da Alisson.

31' - Roma straripante, fermata solo dall'ennesimo palo stagionale. Stavolta è Dzeko a colpire il legno alla sinistra di Belec con un favoloso destro in girata. Pallone che va via benissimo ma che incoccia sul legno.

29' - Ancora Roma vicina al gol. Azione in fotocopia rispetto a quella dello 0-1, stavolta con lo sfondamento e il cross di Strootman per il taglio sul secondo palo di Dzeko.Il bosniaco però manca clamorosamente il pallone.

27' - Altra opportunità potenziale costruita dalla Roma. Sugli sviluppi di un corner manovrato, Dzeko ha messo nel mezzo un pallone infido, poi raccolto da Pellegrini con una grande giocata al limite dell'area. L'ex Sassuolo viene steso in modo evidente ma Fabbri accorda un vantaggio che però sfavorisce la Roma.

24' - Roma che dopo aver trovato la rete del vantaggio continua a imperversare sulla fascia sinistra. In grave difficoltà Memushaj e Letizia, presi di mira dalle sortite di Kolarov e dalla qualità di Perotti.

22' - GGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL - ROMA IN VANTAGGIO! HA COLPITO EDIN DZEKO, COMPLETAMENTE DIMENTICATO DALLA DIFESA DI BARONI. GRANDE AZIONE, DI PREPOTENZA, AD OPERA DI KOLAROV, CAPACE DI SFONDARE A SINISTRA ED ENTRARE INDISTURBATO IN AREA. POI, IL MOVIMENTO DI DZEKO ALLE SPALLE DEI DUE CENTRALI E L'ASSIST PERFETTO DEL SERBO PER L'EX COMPAGNO AI TEMPI DEL CITY. PER IL BOMBER E' UN GIOCO DA RAGAZZI APPOGGIARE PER LO 0-1.

18' - GRANDE OCCASIONE PER IL BENEVENTO. PERES PERDE UN BRUTTO PALLONE A CENTROCAMPO; CONTROPIEDE 3 VS 2 CONDOTTO DA PUSCAS CHE DOPO AVER ATTIRATO A SE I DUE CENTRALI, ALLARGA PER LA CORRENTE CATALDI. IL TIRO A GIRO DELL'EX LAZIO SI SPEGNE DI POCHISSIMO OLTRE IL PALO LASCIATO SGUARNITO DA ALISSON. GRANDISSIMA OCCASIONE PER I PADRONI DI CASA.

15' - Tentativo un po presuntuoso quello di Bruno Peres, al tiro da una posizione assai difficile. Pallone che è terminato di molti metri oltre la traversa di Belec.

14' - Prima vera opportunità in favore della Roma. Prima discesa dalla destra di Bruno Peres, il cui cross verso il centro ha trovato la girata aerea di Dzeko. Belec è reattivo nell'andare a terra e bloccare in due tempi.

13' - Bella azione diretta dalla Roma, ancora a sinistra, ancora con un cross basso di Kolarov per Dzeko. Il bosniaco riceve ma perde il contrasto con Venuti, diligente nella riconquista della sfera.

11' - Ha provato la soluzione dalla distanza Edin Dzeko, ma senza imprimere ne potenza ne precisione alla sfera. Tutto facile per Belec.

10' - Stavolta sbaglia la misura dell'imbucata Strootman. La sua iniziative diventa irraggiungibile sia per Dzeko, sia per Perotti.

8' - Avanza la Roma, alla ricerca dello sfondamento ancora sull'out mancino. In questo caso è l'aiuto di Strootman e il cross dell'olandese, a produrre il primo corner del match.

6' - Aveva provato la conclusione in porta lo stesso Perotti, senza però riuscire nell'intento di superare il muro di uomini presente in area.

4' - Molto aggressivi i ragazzi di Baroni, protagonisti di ben due falli nella stessa azione. Dopo aver concesso il vantaggio, Fabbri accorda una punizione sulla trequarti campo del Benevento. Il fallo è di Letizia, in ritardo su Perotti.

2' - Buono scatto dai blocchi da parte del Benevento. Bella ripartenza in questo caso, con Puscas che in modo un po velleitario ha provato la conclusione diretta da oltre trenta metri.

1' - Primo intervento da parte di Alisson Becker dopo appena dieci secondi di gioco. Il portiere brasiliano ha raccolto con tranquillità il retropassaggio operato da Bruno Peres, in precedenza protagonista di una buona diagonale difensiva.

1' - Primo pallone gestito dai padroni di casa.

1' - VIA, SI PARTE! E' INIZIATA BENEVENTO - ROMA. 

18.02 - Tutto pronto al Vigorito. 

17.59 - Le squadre sono agli ordini del Signor Fabbri, direttore di gara designato per la sfida. 

17.58 - Squadre in campo, suona O' Generosa, inno del campionato di Serie A 2017/18.

17.55 - Tutto pronto, o quasi, al Ciro Vigorito di Benevento. Le squadre sono nel tunnel che porta al terreno di gioco.

17.48 - Ed ecco un bellissimo scorcio del Vigorito che arriva direttamente dalla tribuna centrale. Con il sole a spuntare tra le nubi, le squadre abbandonano il campo.

Per l'immagine ringraziamo l'account twitter: @fattidipallone

17.45 - Agli sgoccioli il riscaldamento di Benevento e Roma, tra pochi istanti costrette a lasciare il terreno di gioco. Appen 15 minuti al kick off della sfida.

"Dovremo essere pronti nella prevenzione del contropiede e nelle palle ferme, solo così possono fare male. Sarà comunque difficile".
Vi aspettate il Benevento in difesa?
"Credo di si ma se vogliono fare risultato dovranno uscire e noi dovremo approfittare facendo bene in attacco. Credo che coloro che giocano in avanti devono fare gol perché dietro saremo messi bene".
Quanto è importante dare continuità?
"Importantissimo, ieri l’Inter ha pareggiato e dobbiamo vincere perché sono 3 punti importantissimi, possiamo accorciare dalla vetta anche se abbiamo una partita in meno".

17.32 - Nell'attesa di avere qualche immagine relativa al warm up delle squadre sul terreno di gioco del Vigorito, Vi proponiamo le parole rilasciate da Juan Jesus qualche minuto fa in mix zone.

17.29 - Nel frattempo, le due squadre hanno fatto il loro ingresso in campo per il classico riscaldamento pre match. 

17.27 - Anche in questo caso, c'è qualche sorpresa rispetto a quelle che erano le previsioni della vigilia. Ad essere stravolto non è il modulo, sempre 4-3-3 ma la presenza di interpreti inattesi. In difesa, Bruno Peres sostituisce Florenzi, mentre il ballottaggio tra Fazio e Manolas viene vinto dal primo. Confermato il debutto di Gonalons a centrocampo, mentre in avanti è ancora Under ha costringere Defrel in panchina.

ROMA: (4-3-3) Alisson; Bruno Peres, Fazio, J.Jesus, Kolarov; Pellegrini, Gonalons, Strootman; Under, Dzeko, Perotti. 

17.25 - Ed ora è il turno della Roma e di quella che è la formazione ideata da Eusebio Di Francesco per questo match.

17.24 - Cambia Baroni rispetto all'annunciato 4-4-2 della vigilia. Viste le assenze di Costa e Antei, l'ex tecnico del Lanciano decide per un 5-3-2 molto contenitivo con l'arretramento di Lazaar sulla linea di difesa. A centrocampo, il terzetto viene composto da Chibsah, - con Lucioni, Venuti e Di Chiara dietro - riportato sulla mediana, da Cataldi e Memushaj. In avanti, confermata la coppia composta da Puscas e Coda.

BENEVENTO: (5-3-2): Belec, Letizia, Lucioni, Venuti, Di Chiara, Laazar; Chibsah, Cataldi, Memushaj; Puscas, Coda.

17.19 - Ed è arrivato il momento di scendere nel dettaglio delle formazioni ufficiali. Partiamo da quelle che sono state le scelte di Baroni.

17.16 - Intanto, ecco alcune immagini riguardanti l'arrivo al Vigorito della Roma, circa venti minuti fa.

17.13 - Ed ecco lo spogliatoio ospite, con la Roma che scenderà in campo di bianco vestita. Divisa da trasferta per i giallorossi, ancora fiduciosi nella forma di interpreti come Alisson e Dzeko.

17.11 - Ecco lo spogliatoio dei padroni di casa, con in primo piano le maglie di alcuni protagonisti. Tra questi c'è Danilo Cataldi, romano di nascita ma laziale nello spirito. Per il centrocampista arrivato in prestito dai biancocelesti questo è un derby!

17.10 - Prima di svelare quali sono le scelte dei due allenatori in vista del match in programma alle 18.00, facciamo una breve incursione all'interno degli spogliatoi delle due squadre.

17.08 - Mentre la Roma vuol dare seguito al successo di sabato sull'Hellas Verona e avvicinare le prime posizioni della graduatoria, il piccolo Benevento di Marco Baroni è al match della vita. I Campani infatti, hanno ottenuto solo sconfitte nei precedenti quattro match. Inoltre, arrivano dal roboante 6-0 subito per mano del Napoli. Una scossa, a questo punto è più che necessaria.

17.05 - Le squadre sono da poco arrivate allo Stadio Vigorito, tutto esaurito per la visita di una Big del campionato come la Roma. 

17.03 - Si apre da qui, dal parto del Ciro Vigorito di Benevento, il mercoledì infrasettimanale valido per la 5^ giornata della Serie A Tim 2017/18. Dopo il pareggio tra Bologna ed Inter arrivato nell'anticipo di ieri, ora tocca alla Roma di Eusebio Di Francesco, impegnata proprio sul campo di un Benevento ancora in cerca del primo punto.

17.00 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live ed online di Benevento - Roma, match che apre il mercoledì dedicato alla 5^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18.

Prosegue dalla provincia Campana la rincorsa della Roma di Eusebio Di Francesco, protagonista dell'anticipo con il Benevento nel mercoledì infrasettimanale della quinta giornata. I giallorossi, reduci dal facile successo sul Verona, non potranno contare su Nainggolan e Schick ma puntano dritti verso altri tre punti per la classifica e il morale. Al Vigorito, Bologna e Torino hanno ottenuto due successi sofferti, maturati solo per via di episodi favorevoli nel corso del match. Per questo, Di Francesco non si aspetta lo stesso Benevento timido e impacciato di scena a Napoli, bensì una squadra aggressiva e concentrata, vogliosa di regalare al proprio pubblico i primi punti di una stagione sin qui buia.

Edin Dzeko ringrazia Ale Florenzi dopo lo splendido assist col l'Hellas Verona. Fonte foto: it.eurosport.com
Edin Dzeko ringrazia Ale Florenzi dopo lo splendido assist col l'Hellas Verona. Fonte foto: it.eurosport.com

Alla vigilia dello start del campionato, nemmeno il più pessimista dei tifosi giallorossi poteva attendersi una partenza così a rilento. Il passaggio dalla Serie B alla massima serie italiana, non è stato ancora assorbito a dovere dal Benevento di Marco Baroni, unico dei venti team iscritti a non aver ottenuto punti nelle precedenti quattro giornate. I numeri sono impietosi, soprattutto dopo la lezione di calcio che il Napoli, non più tardi di tre giorni fa, ha impartito alle Streghe: un 6-0 che sa di punteggio tennistico, in cui sono emerse lacune tecnico tattiche cui Baroni ha necessità di correggere al più presto. In tal senso, il calendario non viene incontro al Benevento, atteso da un altra delle big dello stivale: dopo il Napoli, ecco la Roma, stavolta di scena in un Ciro Vigorito che si preannuncia esaurito in ogni ordine di posto. 

Dopo le difficoltà riscontrate ad inizio stagione, il Benevento cerca il riscatto dinanzi al proprio pubblico. Fonte foto: Getty Images Europe.
Dopo le difficoltà riscontrate ad inizio stagione, il Benevento cerca il riscatto dinanzi al proprio pubblico. Fonte foto: Getty Images Europe.

Il breve viaggio da Roma alla vicina Benevento, chissà se sarà servito ad un dubbioso Eusebio Di Francesco, allenatore giallorosso che si appresta a tornare in panchina dopo il netto 3-0 rifilato all'Hellas lo scorso sabato. Dopo il rinvio di Marassi e la prova coraggiosa con l'Atletico Madrid in Champions League, la Roma ha proseguito il suo processo di crescita cogliendo un successo netto e schiacciante, senza nemmeno compiere sforzi eccessivi. In questa fase della stagione, almeno fino alla sfida di San Siro con il Milan fissata per il 1 ottobre, i giallorossi sono costretti a scendere in campo ogni tre giorni; per questo, dopo il mini turnover di sabato, per affrontare il Benevento sono in programma rotazioni e ulteriori sorprese. Quello che si aspetta Di Francesco però, è una risposta da squadra, proprio come quella offerta sabato. Una Roma solida e concentrata nell'arco di novanta minuti infidi nonostante la classifica del rivale.

Prestazione da squadra quella offerta dalla Roma lo scorso sabato. Hellas battuto con un secco 3-0. Fonte foto: tuttosport.it
Prestazione da squadra quella offerta dalla Roma lo scorso sabato. Hellas battuto con un secco 3-0. Fonte foto: tuttosport.it

Con i sei gol subiti dal Napoli ancora vividi nella mente, il Benevento di Marco Baroni si appresta a scalare un'altra tra le vette più alte di questa Serie A: al Vigorito arriva la Roma e il tecnico dei campani deve fare i conti con assenze pesanti in ogni zona del campo. La formazione è stata pressoché annunciata per dieci undicesimi, con l'unico dubbio che riguarda l'impiego o meno dal primo minuto di Chibsah come centrale di difesa. La situazione è di grande emergenza proprio nella terza linea delle streghe, prive di due pedine preziose ed esperte come Antei e Costa. Davanti a Belec, nel 4-4-2 di Baroni ci saranno Letizia e Venuti ad agire sulle due corsie, con Lucioni e probabilmente Chibsah a comporre la coppia centrale. A centrocampo mancheranno le geometrie di D'Alessandro e la fantasia di Ciciretti; dunque, Baroni è costretto a rimediare con lo spostamento di Lazaar e le conferme di Cataldi e Memushaj nel mezzo. Sull'altra corsia spazio a Lombardi. In avanti, la coppia gol verrà composta da Coda e Puscas.

Benevento: (4-4-2): Belec; Venuti, Lucioni, Chibsah, Letizia; Lombardi, Cataldi, Memushaj, Lazaar; Puscas, Coda. All. Marco Baroni.

Di umore opposto, ma con altrettanti grattacapi, anche Eusebio Di Francesco, alla ricerca del giusto undici per la sfida del Vigorito. Sulla sponda giallorossa della Capitale, è probabile venga applicato un turnover ragionato, turnover tale da far rifiatare chi come Nainggolan soffre di qualche fastidio muscolare. Di Francesco ha annunciato nella conferenza di vigilia l'essenza del Ninja belga, non convocato così come il recidivo Schick. La stella polacca, dopo il fugace esordio di sabato con l'Hellas Verona, ha accusato un nuovo risentimento muscolare che ha indotto lo staff giallorosso ad intervenire con prudenza. Assenti anche i lungodegenti Karsdorp ed Emerson, Di Francesco sembra orientato verso un 4-3-3 che rilanci le quotazioni di Gonalons e Defrel. Davanti ad Alisson è ballottaggio Fazio - Manolas per affiancare Juan Jesus, mentre a destra Florenzi è in vantaggio su Peres. A centrocampo torna Strootman, mentre Pellegrini occuperà la casella lasciata libera da Radja. In avanti, Defrel torna dal primo minuto, con Dzeko e Perotti a completare il tridente.

Roma: (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, Gonalons, Pellegrini; Defrel, Dzeko, Perotti. All. Eusebio Di Francesco.


L'ultima sconfitta della Roma sul campo di una squadra Campana (che non sia il Napoli), risale alla stagione 1998/1999. All'epoca, i giallorossi persero 2-1 sul campo della Salernitana allenata da Delio Rossi. In campo, nella Roma, c'era anche Eusebio Di Francesco, attuale allenatore giallorosso.

I numeri che accompagnano la vigilia della sfida, è chiaro, propendono a favore dei giallorossi, che inglobando anche lo scorso campionato sono reduci da una striscia record di vittorie esterne: ben otto. Al contrario, tra le mura amiche, il Benevento ha perso tutti e tre i match disputati in stagione: 0-4 con il Perugia, in Tim Cup; 0-1 con il Bologna in campionato e sempre 0-1 con il Torino. Ad aleggiare sul Vigorito è lo spettro della quinta sconfitta in altrettanti match di Serie A: nelle dieci occasioni in cui è accaduto, solo il Cagliari di Allegri riuscì a salvarsi.