Roma - A Londra tra stadio e mercato: piace Darmian, sirene estere per Bruno Peres

La dirigenza giallorossa è volata a Londra per un summit generale, mentre domani Pallotta parlerà al convegno "Leaders in Sports". Piace Darmian, si punta a piazzare Bruno Peres.

Roma - A Londra tra stadio e mercato: piace Darmian, sirene estere per Bruno Peres
Source photo: profilo Twitter Manchester United

Il nuovo stadio della Roma è quasi realtà. E' quanto confermato dalla società giallorossa che, nella giornata di lunedì, ha ufficialmente dato il via all'iter dei lavori presso le sedi opportune del Comune capitolino. Nella giornata di oggi invece, a Londra, tutti i vertici societari della Roma si incontreranno per un summit generale, comprensivo di progetto-stadio e dei prossimi obiettivi di mercato. A Londra, domani, il presidente Pallotta terrà un breve intervento al convegno "Leaders in Sports", in cui parlerà anche del nuovo stadio romanista nel suo passaggio intitolato, manco a dirlo, "The news Coliseum".

Pensando invece al mercato, durante il soggiorno inglese Monchi proverà sicuramente a parlare con il Manchester United, detentore del cartellino del terzino ex Toro Matteo Darmian. Autore di un ottimo Europeo con la Nazionale Italiana, la scorsa estate, Darmian non è riuscito a ripetersi con i red devils, scivolando nelle retrovie delle scelte di José Mourinho. Puntando sulla formula del prestito con diritto o obbligo di riscatto e partecipando magari al pagamento dell'ingaggio del calciatore, la Roma punta a convincere il Manchester United, non più così sicuro di voler tenere il laterale classe '89. Prima di ufficializzare la trattativa, Monchi dovrà però piazzare qualche pedina, su tutti Bruno Peres ed Emerson Palmieri. Il primo, poco convincente nelle sue apparizioni, è destinato comunque a partire visti i miglioramenti di condizione di Florenzi, ormai titolare fisso e il recupero costante di Karsdorp.

Sul terzino ex Torino, sembrerebbe forte l'interesse di alcuni club stranieri, tra cui il Brighton ed il Galatasaray. Tra le due litiganti, potrebbe inserirsi il Benfica, club particolarmente caldeggiato da Peres per appeal e per possibilità di giocarsi le coppe europee. Nonostante le sirene inglesi, è difficile che l'ex Torino si accasi al Brighton, club che potrebbe abbandonare la Premier già a fine di questa stagione. Nulla è comunque certo. Capitolo a parte è quello invece di Palmieri, scoperto proprio lo scorso anno dopo il pesante infortunio di Mario Rui ed infortunatosi a sua volta qualche mese fa. Molto dotato tecnicamente e fisicamente, Palmieri è entrato nel mirino della Juventus, che vorrebbe già individuare l'eventuale terzino incaricato di sostituire Alex Sandro. L'infortunio del calciatore ha abbassato il costo del suo cartellino, che resta comunque alto.